Imprese: certificati e visure in lingua inglese

cciaa

Effetto Expo e mobilitazione del Sistema camerale, in Italia e all’estero, stanno accrescendo l’appeal delle imprese ferraresi verso potenziali partner esteri.

A dirlo è la Camera di Commercio di Ferrara che rende noto come, a tre mesi dal lancio del servizio che offre visure e certificati camerali in inglese senza il bisogno di avvalersi di un traduzione giurata, l’iniziativa sta incontrando un crescente favore da parte di utenti professionali e tante aziende residenti all’estero, in particolare da quelle operanti in Germania e Stati Uniti.

“Il Registro delle imprese – ha evidenziato Paolo Govoni, presidente della Camera di commercio di Ferrara – si conferma sempre più strumento di servizio per lo sviluppo del mercato e di trasparenza economica per assicurare al correttezza degli scambi. La possibilità di consultarlo in inglese offre oggi agli operatori stranieri un incentivo a rivolgersi sempre più con fiducia al nostro mercato. Per le imprese ferraresi poi, poter disporre di documenti ufficiali già in inglese, senza necessità di doversi avvalere di una traduzione giurata, consente di migliorare e rendere più efficienti e meno costose le proprie iniziative di internazionalizzazione”.

I nuovi certificati e le visure in lingua inglese, disponibili dal 20 ottobre scorso, possono essere richiesti online sul portale registroimprese.it oppure rivolgendosi allo sportello della Camera di commercio in Largo Castello 12. Il progetto, inserito nell’ambito del cosiddetto decreto “Destinazione Italia”, ha puntato a introdurre misure che possano facilitare investimenti in Italia da parte di imprese estere e dall’altra agevolare la diffusione delle imprese del Bel Paese nell’ambito delle economie straniere. A tale proposito, la Camera di commercio ricorda che l’utilizzo del certificato in lingua inglese presso uno Stato estero è esente dall’imposta di bollo. Ulteriore elemento di vantaggio dei nuovi certificati è costituito dalla presenza nella prima pagina del “QR Code”, grazie al quale chiunque può verificare, direttamente da smartphone e tablet, la corrispondenza tra il documento in suo possesso e quello archiviato dal Registro delle imprese al momento della ricerca.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/XX-expo-cciaa.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/xx-expo-cciaa_20150130153533.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *