In attesa del Palio

La città ha rallentato, ma non fermata. Così le “Corse al Palio” edizione 2012, si correranno secondo quanto già annunciato, domenica 17 giugno, nella tradizionale cornice di piazza Ariostea dove unico assente sarà il palco dal quale abitualmente la Corte segue lo svolgersi delle gare.

Per il resto la giornata rispetterà la consueta scaletta, tranne la partenza del Corteo Storico che avrà luogo da Largo Castello alle 15 e non dal cortile del Castello alle 15.30.
Il percorso sarà quello tradizionale: corso Ercole I d’Este, porta Po, con ingresso in piazza Ariostea dalla discesa di porta Mare, e poi le gare dei putti, delle putte, delle asine e dei cavalli.

Quella di non annullare la manifestazione è stata una scelta condivisa da  Ente Palio, Contrade e Istituzioni, assunta con grande senso di responsabilità e che non dimentica i lutti ed i danni, provocati dal terremoto del 20 maggio e dalle scosse successive, come testimoniano le numerose iniziative di solidarietà promosse dai contradaioli, raccolti per questa occasione, sotto un unico gonfalone, quello del Palio di Ferrara.

Uno slittamento di data per non cancellare, come è avvenuto per altre prestigiose manifestazioni, un appuntamento che richiama la voglia di tanti giovani di mettersi in gioco, di lavorare per costruire un futuro migliore, un impegno oggi, alla luce di quanto accaduto, ancora più sentito.

Quanti verranno in piazza Ariostea, domenica prossima, troveranno dei contenitori destinati a raccogliere il loro contributo, mentre per l’accesso alla tribuna non esisteranno biglietti omaggio e tutti, indistintamente dall’incarico e dal ruolo, saranno chiamati a pagare il biglietto.

Ferrara punta però anche sull’aiuto delle altre città di palio e di giostre che hanno risposto all’appello in maniera a dir poco calorosa. Sono attesi infatti circa 500 rappresentanti ufficiali di Palii e Comuni da tutta l’Italia, che sfileranno in piazza Ariostea per dimostrare la loro vicinanza a quanti sono costretti a fare pesantemente i conti con le conseguenze del sisma.
La solidarietà del Palio però, si esprimerà anche attraverso altre iniziative programmate nel prossimo autunno. Pensiamo alla lotteria, alle cene o ad altre manifestazioni che coinvolgeranno la città e poi le iniziative e gli spettacoli che animeranno alcuni tra i più importanti contenitori artistici, fino alla cena rinascimentale prevista nei primi giorni di dicembre.
Tutto questo, ovviamente,  con l’obiettivo di mantenere alta l’attenzione nei confronti di chi, oggi, sta vivendo il dramma di aver perso la casa, il lavoro e far sì che non perda, almeno, la speranza.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/04/palio-cavalli.jpg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120613_12.flv[/flv]

Prove delle corse, le modifiche alla viabilità

In occasione delle prove dei cavalli e delle gare del Palio di Ferrara 2012, tra il 15 e il 17 giugno prossimi saranno in vigore una serie di provvedimenti di viabilità nell’area cittadina interessata dalla manifestazione, dove saranno posizionati appositi segnali verticali.

In particolare, dalle 14 alle 20 del 15 giugno, dalle 8 alle 20 del 16 giugno e dalle 12 alle 21 del 17 giugno in via Fossato, via del Gregorio, via del Cortile e in piazza Ariostea, lato est da via del Cortile a Corso Porta Mare, e lato Sud, sarà in vigore il divieto di transito (ammessi i residenti con possibilità di ricovero dei veicoli fuori dalla sede stradale).

Nella giornata di domenica 17 giugno saranno invece in vigore i seguenti provvedimenti:
– Corso Porta Mare, tratto da corso Ercole I° Este a via Montebello:
istituzione del divieto di transito, eccetto i residenti e gli autorizzati, e del divieto di fermata ambo i lati, dalle 12 alle 21.
– Corso Biagio Rossetti, tratto da via Pavone a corso Ercole I° d’Este:
nella semicarreggiata con pari direzione di marcia, istituzione di divieto di circolazione (ammessi i residenti) dalle 14 fino al termine della sfilata del Corteo storico.
– Via Borgo dei Leoni, tratto da via Mascheraio a corso Porta Mare, e vicolo del Voltino:
istituzione di divieto di transito ammessi i residenti dalle 14 alle 21.
– Via Cortile:
istituzione del divieto di transito per tutti i veicoli dalle 8 al termine della manifestazione.
– Via del Gregorio e via Fossato:
istituzione del divieto di fermata e di transito (eccetto i residenti con possibilità di ricovero in area privata) dalle 8 al termine della manifestazione.
– Via Palestro, tratto da piazza Ariostea a via Mascheraio:
istituzione del divieto di transito, eccetto i residenti, dalle 8 al termine della manifestazione.
– Viale Cavour, tratto da via Spadari a largo Castello (semicarreggiata); largo Castello, tratto da viale Cavour a corso Giovecca; corso Ercole I D’Este; e corso Giovecca, tratto da via Montebello a corso Martiri della Libertà (semicarreggiata):istituzione del divieto di circolazione dalle 14 al termine della sfilata del Corteo storico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *