In bici tra natura e benessere con Campagna amica – VIDEO

Presentato sabato 14 maggio nell’area di sosta adiacente l’Abbazia di Pomposa, il secondo itinerario dedicato ai cicloturisti in visita alla nostra provincia con la proposta di un percorso messo a punto tra Coldiretti Campagna Amica e Terranostra, con FIAB, pensato per offrire la possibilità di conoscere il territorio, le emergenze storiche ed architettoniche, il paesaggio ma anche le aziende agricole e le loro produzioni di eccellenza.

Il tutto liberamente fruibile ed a misura di ogni capacità sportiva, utilizzando una cartina che propone percorsi che possono essere adattati dai partecipanti, con una serie di codici QR, inquadrando i quali con uno smartphone, si possono avere informazioni sui monumenti e luoghi naturalistici ed anche sulle aziende agricole coinvolte e sui loro prodotti.

La guida è stata presentata dal presidente provinciale di Terranostra – gli agriturismi di Campagna Amica Ferrara, Paolo Magagna, con il presidente del circolo FIAB di Codigoro Massimo Biolcatti, il vice direttore di Coldiretti Ferrara Riccardo Casotti, la responsabile di Campagna Amica Ferrara, Francesca Dondi, il segretario di Zona dell’organizzazione agricola Sara Landuzzi e dall’assessore del Comune di Codigoro, Samuele Bonazza. Gli interventi hanno tracciato l’idea alla base di questa proposta di Coldiretti, ovvero il fare rete tra diverse imprese e le emergenze territoriali ed ambientali storiche e produttive per consentire attraverso l’uso della bicicletta, quel turismo lento ed in grado di cogliere i particolari e le caratteristiche più vere della nostra provincia.

Si tratta – ha ricordato Magagna – della seconda guida, questa volta dedicata al basso ferrarese ed incentrata sulla Natura (siamo nel Parco del Delta del Po) e sul benessere, sia per l’aspetto ludico e sportivo, che per l’offerta di prodotti agricoli ed alimentari che fanno bene, in particolare le colture ortofrutticole, il miele, le erbe e piante aromatiche ma anche il vino di Bosco. Sia il presidente di FIAB Codigoro che l’assessore Bonazza hanno espresso apprezzamento per l’iniziativa auspicando che possa crescere nel segno di un turismo di qualità che sappia apprezzare il territorio ferrarese nel segno dell’attività fisica.

Anche il vice direttore Casotti, nel portare i saluti del presidente Tassinari e del direttore Visotti, ha sottolineato l’attività di Coldiretti per far conoscere il buon cibo ed il territorio rurale, del quale gli agricoltori in particolare nel basso ferrarese proprio a partire dai monaci benedettini dell’Insula Pomposiana, sono non solo i custodi ma gli stessi artefici nel farne un ambiente produttivo ed ospitale e non più acquitrini e paludi.

Il simbolico taglio del nastro ha dato il via alla passeggiata che si è snodata tra Pomposa e Mesola toccando diverse aziende agricole con l’offerta di gustosi spuntini per rinfrancare i ciclisti.

La guida è disponibile presso gli uffici di Coldiretti, nei mercati di Campagna Amica e può essere scaricata gratuitamente dal sito www.ferrara.coldiretti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.