In centro compare distributore di acqua liscia e gassata

distributore acquaE’ comparso solo da pochi giorni il distributore di acqua installato in via Kennedy vicino a porta Paola, e ha già attirato la curiosità di molti ferraresi. Si tratta di un distributore automatico di acqua potabile refrigerata, sia liscia sia gassata.

Posizionato vicino alla vecchia fontanella d’acqua pubblica, per ora il macchinario è ancora spento ma si sanno già le tariffe. L’acqua infatti costerà 5 centesimi al litro.

L’intervento, adottato dal Comune di Ferrara, rientra nel Programma di azione ambientale 2011-13 approvato dalla Regione Emilia Romagna e ha come obiettivo la riduzione dei rifiuti in plastica. Proprio la mancanza nelle vicinanze del distributore di cestini per la spazzatura e in particolare per la raccolta di rifiuti di plastica è al centro delle lamentele espresse dal Comitato acqua pubblica di Ferrara.

Definita poi “un’iniziativa in contraddizione con lo spirito stesso dell’acqua pubblica”, il comitato sottolinea anche che chi vuole l’acqua buona deve pagarla, altrimenti dovrà approvvigionarsi di acqua pubblica dalla fontanella in ghisa a fianco.

Il distributore d’acqua liscia e gassata comunque per ora è spento e sarà attivato solo durante l’inaugurazione in programma mercoledì 6 marzo alle 11.30, quando il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani e i rappresentanti della ditta fornitrice illustreranno tutti i dettagli e i motivi che hanno spinto a installare questo distributore.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=9f1d65c5-f5d2-4447-95cf-c67753964e7a&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

2 pensieri riguardo “In centro compare distributore di acqua liscia e gassata

  • 02/03/2013 in 18:46
    Permalink

    Ma se si chiama “acqua pubblica” perchè poi bisogna pagarla??? Mah queste cose non le capirò mai….e poi cosa vuol dire se il cittadino vuole bere “acqua Buona”?? quella della fontanella non è potabile?? Complimenti!!!!

    Rispondi
  • 02/03/2013 in 18:48
    Permalink

    P.S. non è il costo di 0,05€cent che mi disturba…anzi….però…..

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *