Inaugurata a Ferrara la mostra permanente dedicata al regista Florestano Vancini – INT. Muroni

Inaugurata a Ferrara la mostra permanente dedicata al regista Florestano Vancini.

Emozionata, la figlia Gloria, ha sottolineato il valore della mostra come occasione per ricordare il padre, legando la sua memoria a Ferrara, dove è nato. Promotore del progetto è Stefano Muroni, fondatore della scuola Vancini e presidente di ‘Ferrara la città del cinema’, filiera creativa che accoglie giovanissimi e ragazzi in un percorso formativo, preparandoli a diventare attori, registi, produttori. A Stefano Muroni il 16 settembre scorso la giuria del Premio Acqui Storia ha assegnato il premio per la sezione riguardante il romanzo storico per  Rubens giocava a pallone, Pendragon edizioni.

Comunicato stampa

La scelta di un allestimento specifico dedicato alla memoria e all’opera del grande ferrarese ha ricevuto il contributo della Regione Emilia-Romagna, nell’ambito del bando sulla memoria, del Comune di Ferrara, dell’Istituto di storia contemporanea e di Cna. Curatore dell’allestimento permanente è Luca Siano, uno dei massimi esperti a livello nazionale di pittori del cinema nonché direttore dell’Archivio Sandro Simeoni: “Vogliamo rendere questa mostra dinamica, ipotizzando periodicamente un ‘refresh’ che riguardi sempre la filmografia di Vancini, visto che abbiamo raccolto tante altre opere. Questa è una esposizione ad oggi tra le più complete sotto il profilo delle affissioni cinematografiche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *