Inaugurazione del nuovo Centro Diurno per ragazzi con disabilità a Fossanova San Marco

Nata per volontà della cooperativa sociale onlus ‘I frutti dell’albero’, la struttura che ospiterà il nuovo Centro Diurno a Fossanova San Marco sarà inaugurata domani, venerdì 9 settembre alla presenza delle autorità, delle famiglie socie, dei volontari e dei donatori che in 10 anni hanno reso possibile l’acquisto del terreno e la costruzione della struttura stessa. Taglio del nastro alla presenza dell’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Ferrara, Cristina Coletti, e del Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.

«Il nostro obiettivo – spiega Elena D’Adda, presidente de I frutti dell’albero – è sempre stato quello di offrire una risposta a tutta la comunità ferrarese sul tema della disabilità. Attraverso il dialogo con i servizi e le istituzioni vogliamo che questo Centro sia a disposizione anche delle altre famiglie che vivono la nostra stessa condizione: la necessità di supporto e di assistenza ai propri familiari con disabilità cognitiva o con disturbo dello spettro autistico».

Il Centro sorge a Fossanova San Marco, in via Ravenna e si estende in forma ottagonale per circa 600mq, su un’area di 3.500 mq di giardino, orto e alberi da frutto. «La struttura – racconta Dino Zappaterra, vicepresidente della cooperativa e responsabile dei lavori – sarà completata da un impianto fotovoltaico ed è interamente realizzata con materiali ecosostenibili, dotata di un sistema di aria condizionata con innovativa tecnologia ad acqua e con ambienti idonei allo sviluppo di percorsi psicoeducativi dedicati».

È qui infatti che verrà trasferito il “Laboratorio Macedonia”, ovvero l’insieme dei percorsi psico-educativi per ragazzi con disabilità che adesso la cooperativa realizza in locali in affitto a San Martino. Ad ogni ragazzo è affiancato un educatore che lo segue in un percorso specifico, studiato dai terapeuti sulla base delle caratteristiche, delle abilità e delle esigenze di ciascuno. Diverse le attività portate avanti da un team di psicologi ed educatori professionali: progetti di arte per esprimere le emozioni, soprattutto per chi non ha capacità di espressione verbale, percorsi di ascolto dei suoni, laboratori cognitivi e informatici, di orto e di cucina, per affinare la piccola manualità e stimolare l’interazione.

«I protagonisti di questo successo, a cui va la nostra eterna riconoscenza – continua Elena D’Adda – sono i tanti donatori che in questi anni ci hanno sostenuto in vario modo, a partire dalle aziende che attraverso il progetto “Fare impresa nel sociale” de “i Bambini delle Fate” di Franco e Andrea Antonello, per prime hanno creduto in noi quando ancora il nostro era un sogno disegnato su un foglio di carta!». A questi, tanti altri donatori si sono aggiunti nel corso del tempo, tra privati, enti ed imprese. Non ultima, la Fondazione Marco Simoncelli che con uno stanziamento di oltre 220 mila euro ha permesso di accelerare la conclusione dei lavori. E proprio a Marco Simoncelli sarà dedicato uno spazio della struttura stessa, che verrà svelato durante l’inaugurazione.

«Abbiamo reso concreto il nostro sogno – conclude Dino Zappaterra – ma il sogno non si ferma qui: proseguiremo con l’obiettivo di un residenziale per il “Dopo di noi” ». Non solo un lieto fine, quindi, ma anche un promettente nuovo inizio! «Il nostro obiettivo – spiega Elena D’Adda, presidente de ‘I frutti dell’albero’ – è sempre stato quello di offrire una risposta a tutta la comunità ferrarese sul tema della disabilità. Attraverso il dialogo con i servizi e le istituzioni vogliamo che questo Centro sia a disposizione anche delle altre famiglie che vivono la nostra stessa condizione: la necessità di supporto e di assistenza ai propri familiari con disabilità cognitiva o con disturbo dello spettro autistico».

Il Centro sorge a Fossanova San Marco, in via Ravenna e si estende in forma ottagonale per circa 600mq, su un’area di 3.500 mq di giardino, orto e alberi da frutto. «La struttura – racconta Dino Zappaterra, vicepresidente della cooperativa e responsabile dei lavori – sarà completata da un impianto fotovoltaico ed è interamente realizzata con materiali ecosostenibili, dotata di un sistema di aria condizionata con innovativa tecnologia ad acqua e con ambienti idonei allo sviluppo di percorsi psicoeducativi dedicati».

È qui infatti che verrà trasferito il “Laboratorio Macedonia”, ovvero l’insieme dei percorsi psico-educativi per ragazzi con disabilità che adesso la cooperativa realizza in locali in affitto a San Martino. Ad ogni ragazzo è affiancato un educatore che lo segue in un percorso specifico, studiato dai terapeuti sulla base delle caratteristiche, delle abilità e delle esigenze di ciascuno. Diverse le attività portate avanti da un team di psicologi ed educatori professionali: progetti di arte per esprimere le emozioni, soprattutto per chi non ha capacità di espressione verbale, percorsi di ascolto dei suoni, laboratori cognitivi e informatici, di orto e di cucina, per affinare la piccola manualità e stimolare l’interazione.

«I protagonisti di questo successo, a cui va la nostra eterna riconoscenza – continua Elena D’Adda – sono i tanti donatori che in questi anni ci hanno sostenuto in vario modo, a partire dalle aziende che attraverso il progetto “Fare impresa nel sociale” de “i Bambini delle Fate” di Franco e Andrea Antonello, per prime hanno creduto in noi quando ancora il nostro era un sogno disegnato su un foglio di carta!». A questi, tanti altri donatori si sono aggiunti nel corso del tempo, tra privati, enti ed imprese. Non ultima, la Fondazione Marco Simoncelli che con uno stanziamento di oltre 220 mila euro ha permesso di accelerare la conclusione dei lavori. E proprio a Marco Simoncelli sarà dedicato uno spazio della struttura stessa, che verrà svelato durante l’inaugurazione.

«Abbiamo reso concreto il nostro sogno – conclude Dino Zappaterra – ma il sogno non si ferma qui: proseguiremo con l’obiettivo di un residenziale per il “Dopo di noi” ».

Non solo un lieto fine, quindi, ma anche un promettente nuovo inizio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.