Inaugurazioni ed eventi culturali in programma alla Fiera di San Martino di Codigoro

I valori della solidarietà e dell’amicizia, interpretati a pieno dalla figura di San Martino, sono il filo conduttore di una serie di importanti inagurazioni ed iniziative, inserite nel programma della festa del Patrono. Domani, giovedì 11 novembre, alle ore 11, in via Lamprati 10, sarà inaugurata ‘La Volpe del Piccolo Principe”, un centro per attività diagnostiche riabilitative ed educative, nel campo della neuropsichiatria infantile, prima succursale nel Basso Ferrarese della Cooperativa Il Piccolo Principe.

I locali, di proprietà comunale, oggetto di una recente ristrutturazione, sono stati messi a disposizione della cooperativa, in comodato d’uso gratuito, per accogliere bimbi e famiglie di un bacino di utenza allargato a tutto il Distretto Sud-Est e non solo ai cittadini di Codigoro. “L’amministrazione comunale crede fortemente in questo progetto. La Volpe è il nome attribuito al nuovo servizio, che inauguriamo a Codigoro, proprio nel giorno della ricorrenza del Santo Patrono – commenta il Sindaco Sabina Alice Zanardi -, un nome carico di significati, perchè evoca la co-protagonista della fiaba Il Piccolo Principe di Antoine De Saint Exupèry. Il centro garantirà servizi terapeutici di prossimità legati all’età evolutiva, con risposte mirate, sul versante della Neuropsichiatria, della Neuropsicologia e della Riabilitazione, attraverso interventi di sostegno all’infanzia e alle famiglie.”

L’inaugurazione del nuovo centro, sarà preceduta, alle ore 10, in Rivera Cavallotti 3, dall’inaugurazione della mostra itinerante “Acqua da bere nel Delta, Anni 50”, organizzata dal Cineclub Fedic di Lagosanto. Si tratta dell’ultima tappa che chiude a cerchio un percorso che proprio nel territorio comunale acquista un significato simbolico particolare, in quanto a Codigoro è presente la sede del CADF, la fabbrica dell’acqua, che serve 11 Comuni di Basso Ferrarese. L’esposizione racconta l’evoluzione e lo sviluppo di una vasta area rurale del Basso Ferrarese, dopo l’arrivo dell’acqua potabile, ma rende anche omaggio a quegli oggetti di uso comune che si trovavano nelle case dei nostri nonni e dei nostri genitori, prima degli anni ’50.

In Piazza Matteotti, durante la festa di San Martino, Elisa Contato ed il Gruppo di mamme Animastorie allestirà, dalle ore 10 alle ore 18, la bancarella dei libri, per donare alla popolazione tanti libri “doppi” della biblioteca comunale Giorgio Bassani. L’iniziativa è denominata “Regala un libro” e consentirà a piccoli e grandi lettori di ottenere in omaggio uno o più libri, nell’ambito di una scelta ampia, tra narrativa (per ragazzi e per adulti) e saggistica.

Un’altra importante mostra sarà inaugurata sempre domani, giovedì 11 novembre, alle ore 16, nella sede della Pro Loco di Codigoro (via IV novembre 18). In occasione del quarantennale del nido comunale Pirin Pin Pin, sarà aperta la mostra “Il nido Pirin Pin Pin racconta i suoi 40 anni…tra le righe di una piazza.”

Tante sono le iniziative in programma sino a domenica 14 novembre, ma tra quelle di maggior rilievo spicca, sabato 13 novembre, alle ore 17, nell’atrio del Teatro Arena, la presentazione del libro “Il segreto di Caino” dell’autore codigorese Davide Trombini, Capo Squadra dei Vigili del Fuoco, in servizio presso il Distaccamento di Comacchio. Nel 2005, ispirandosi principalmente ai romanzi di Dan Brown e alla saga di Frank Herbert dedicata a “Dune”, ma anche ai romanzi di Ken Follet e di Valerio Massimo Manfredi, ha intrapreso un percorso letterario che lo ha avvicinato al Thriller Mistery, grazie al quale rivela grandi capacità di ricerca e di indagine in numerosi ambiti scientifici. Quello che Trombini presenterà sabato nella sua Codigoro, dialogando con il giornalista Claudio Castagnoli, è il suo quarto romanzo, dopo “L’iniziato di Agarthi” (2008), “Apocrifo e Blasfemo” (2009), “Il Destino dei Templari” (2012). A leggere brani tratti da “Il segreto di Caino”, interverrà Milena Medici del Gad Amici del Teatro. L’iniziativa letteraria acquista un valore aggiunto, grazie alla volontà manifestata dall’autore di devolvere l’intero ricavato dalla vendita di copie del libro (al termine della presentazione), per contribuire all’acquisto di una protesi speciale, necessaria a Laura Ruffato. Ospite speciale della serata, sarà proprio la donna di Mezzogoro che, a seguito di una grave patologia oncologica, ha subìto l’amputazione di una gamba.

Tutte le iniziative della Fiera di San Martino e della quarta edizione della Sagra del Brodo e dei Bolliti, ad essa associata, sono consultabili sul portale comunale, sui profili social del Sindaco e del Comune di Codigoro, nonchè sul portale turistico della Provincia di Ferrara e su deltawelcome.it.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *