Inceneritore: dati invariati sull’aria

Nonostante l’inceneritore di via Diana sia stato potenziato i valori di inquinamento nelle zone dove c’è la ricaduta non sono aumentati. A dirlo è lo studio condotto da Hera sotto il controllo di Arpa.

I risultati dello studio che aveva come obiettivo quello di valutare gli effetti del potenziamento dell’inceneritore, derivanti dall’attivazione della linea due e tre, sono stati resi noti ieri pomeriggio alla commissione congiunta di Provincia e Comune. Una ricerca annunciata per due anni fa ma che ulteriori controlli hanno prolungato per altri due anni.

L’inceneritore dunque, nonostante abbia attivato due linee di combustione in più non produce più inquinamento rispetto a prima e questo – secondo lo studio – grazie ai nuovi impianti che ridurrebbero al minimo le emissioni da combustione all’esterno.

Uno monitoraggio che in pratica rivela che le emissioni inquinamenti derivanti da combustioni nel termovalorizzazione sono ridotte del 90% rispetto ai limiti previsti dall’Aia, l’autorizzazione integrata ambientale, autorizzazione provinciale che di per sé prevedeva limiti di inquinamento già più bassi rispetto a quelli previsti dalla legge. Emissioni che così come valutate di conseguenza determinano un livello di ricadute delle sostanze inquinanti nelle aree più vicine all’inceneritore che non è superiore a quello presente al momento del funzionamento di una sola linea del termovalorizzatore.

Al momento l’inceneritore può bruciare non più di 130mila tonnellate di rifiuti e da quando è entrato in funzione l’impianto di Ostellato, in via Diana si tende a bruciare meno materiale ma di più alta propensione alla combustione.
“Accogliamo positivamente questi dati che ora analizzeremo e poi discuteremo nuovamente” dichiara l’assessore all’ambiente Rossella Zadro. “Dati che ci confortano” aggiunge l’assessore provinciale, Giorgio Bellini.  Ora però rimane in sospeso la questione Biomasse. Hera infatti è ricorsa al Tar per sbloccare il provvedimento che di fatto gli impedisce di bruciare biomasse.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=d4de80d4-a3b9-4c49-a1a1-188e481a97f8&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *