Inchiesta Costi in Regione: i rimborsi del Pdl per trasporti, quelli di Pd e Lega per ‘spese natalizie’

Balboni

Prosegue l’inchiesta sulle spese dei gruppi in assemblea regionale. In queste ore spuntano altri rimborsi relativi al 2010, in pratica ad inizio legislatura.

Il portavoce regionale di F.lli d’Italia, Alberto Balboni chiede le dimissioni del presidente Vasco Errani: “troppe distrazioni -dice l’ex senatore ferrarese del Pdl- Errani ha bisogno di una pausa di riflessione”.

“Dopo le dimissioni in Regione del capogruppo del Pd Marco Monari, che però non si è dimesso come avrebbe dovuto da consigliere regionale, anche le dimissioni del presidente Vasco Errani sarebbero doverose”.

E’ la richiesta che Fratelli d’Italia, tramite il portavoce regionale Alberto Balboni, rivolge al governatore della Regione dopo l’inchiesta delle Procura di Bologna, sui costi della politica in viale Aldo Moro che vedono indagati tutti i capigruppo (maggioranza e opposizione) dell’assise.

“In questi anni il presidente della Regione, Errani non si è accorto che il suo vice, Del Bono, viaggiava con la fidanzata a spese della Regione e non sapeva che suo fratello avesse ottenuto dei finanziamenti regionali per la proprio attività”, continua l’ex senatore Balboni. “Oltre ad ignorare che il capogruppo del suo partito, il Pd, chiedesse rimborsi esorbitanti per cene, pernottamenti e spese personali, Errani – insiste Balboni- non si è mai accorto che più in generale i diversi gruppi consiliari usavano arbitrariamente il denaro della collettività e pare, anche a scopi privati”

Per il portavoce regionale di Fratelli d’Italia insomma, in un momento di grave crisi, i più alti livelli istituzionali dovrebbero essere esempi virtuosi e non di degrado morale e politico. “tanta distrazione non si addice ad un ruolo così importante ed Errani ha bisogno di una pausa di riflessioni, chiude Alberto Balboni.

Intanto l’inchiesta sulle spese dei gruppi in assemblea legislativa prosegue. Ieri Vasco Errani, nel commentare l’indagine aveva sottolineato l’errore di “mettere l’istituzione Regione in un frullatore. Non si può. Spiega Errani L’Emilia-Romagna è quello che è, sono i suoi dati di qualità nei servizi. Sono le scelte che ha fatto nel governo. Nell’indagine sono convinto che emergerà la regolarità. Se così non fosse, si dirà e ciascuno si assumerà le proprie responsabilità, come è giusto”. Intanto in queste ore spuntano altri rimborsi dei gruppi consiliari dell’Emilia-Romagna: in 19 mesi, il gruppo Pdl ha totalizzato tra rimborsi chilometrici, taxi e autonoleggio 277.000 euro; nella stessa voce il Pd è a 85.000, mentre è a 89.000 per libri e giornali. Tra le spese ‘natalizie’ del 2010 emerge che il Pd mise a rimborso 8.000 euro di agendine, spumante Ferrari, aceto balsamico, Parmigiano Reggiano, zamponi e panettoni; il Pdl, 3.000 euro in libri e agende, la Lega 800 euro in panettoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *