Incidenti stradali, 13 morti in meno rispetto all’anno scorso – VIDEO

incidentiE mentre, stando agli ultimi dati diffusi dall’Asaps, l’Associazione sostenitori polstrada, il fenomeno della pirateria stradale è cresciuto in Italia nel primo semestre dell’anno del 4,3%, in provincia di Ferrara fortunatamente rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso si registra un calo delle vittime di incidenti. Aumenta però il numero di motociclisti che sono un terzo delle vittime registrate nel 2015.

15 morti dall’inizio dell’anno ad oggi contro i 28 dello stesso periodo del 2014. Calano per fortuna le vittime di incidenti stradali in provincia di Ferrara nei primi 8 mesi dell’anno, con 13 morti in meno rispetto all’anno scorso.
I dati, forniti dall’Osservatorio Provinciale sulla sicurezza stradale, segnalano 15 incidenti mortali con 15 vittime al 6 agosto 2015, mentre alla stessa data del 2014 gli incidenti erano stati 22, ma le vittime 28, 31 alla fine dell’anno.
E se diminuisce fortunatamente il numero di morti sulle nostre strade va registrato invece un aumento del numero di motociclisti che perso la vita in sella alla propria due ruote. Delle 15 vittime del 2015, 5, ovvero un terzo, erano centauri. Nel 2014 erano stati 3, 4 i ciclisti e un pedone.
Il calo dei morti sulle strade della provincia estense in questi ultimi anni è stato continuo arrivando ad ridursi del 56% negli ultimi 10 anni, passando 72 del 2005 ai 31 dell’anno scorso. Se poi si guarda ancora più indietro, come ad esempio al 2002, quando è iniziata l’attività dell’osservatorio che analizza il fenomeno dell’incidentalità stradale nella provincia estense, la diminuzione delle vittime è ancora più evidente, visto che in quell’anno assisteva a vere stragi con cifre che sfioravano i 100 morti all’anno, anche se l’anno peggiore per la provincia di Ferrara risulta il 1989 con 134 vittime.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.