Incontro candidati PD e Segretari Confederazioni sindacali

Il focus Ferrara, inserito nel patto del lavoro e del clima regionale, non è la soluzione di tutti i problemi, ma è il punto di partenza su cui consolidare e costruire nuove progettualità, in rapporto al Pnrr e non solo.

Partendo di qui, è fondamentale affrontare le priorità, che sono:

dare vita a una proposta di rigenerazione del Petrolchimico e delle aziende del comparto, le cui sorti sono strettamente legate al futuro della chimica in questo Paese e ai rapporti commerciali tra alcune grandi aziende presenti;

tenuta degli enti locali, che con sempre maggiore difficoltà riescono ad erogare servizi fondamentali per i cittadini;

sanità, evitare la mobilita verso il Veneto e Bologna e mettere fine alla esternalizzazione delle prestazioni del Pronto Soccorso oltre che assunzione di nuovo personale.Incidente mortale per coppia di giovani sposi

Presidiare sugli appalti, soprattutto sul fronte della sicurezza e della legalità.

Sono alcuni dei temi affrontati ieri (mercoledì) al circolo Pd di via Bologna in un incontro tra i candidati Paola Boldrini (Uninominale Camera), Marcella Zappaterra (Plurinominale Camera), Antonio Fiorentini (Plurinominale Senato) e le categorie sindacali rappresentati da Veronica Tagliati (Cgil), Bruna Barberis (Cisl) Massimo Zanirato  (Uil).

A introdurlo, il segretario provinciale Pd, che in una ottica di visione provinciale e sovra provinciale ha rimarcato il fatto che il Pd presenta alle elezioni persone del territorio, che lo conoscono, “ciascuno con competenze specifiche e ciascuno con esperienze amministrative”.

Unanime la necessità di proseguire la collaborazione, comunque già avviata nel tempo, con difesa del lavoro e delle condizioni dello stesso.

Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.