Inflazione ferma a gennaio: io non compro, tu non vendi

05 inflazione

Inflazione ferma anche a Ferrara nel corso del mese di gennaio: è quello che emerge dai dati diffusi dall’ufficio statistica del comune di Ferrara.

I prezzi al consumo sono aumentati pochissimo (0,8%) rispetto a gennaio del 2013, e sono addirittura diminuiti dello 0,2% rispetto a dicembre 2013, cioè rispetto a un mese fa.

Se si guarda ai singoli capitoli di spesa, si nota che solo alimentari e spese per il trasporto hanno subito un certo aumento di costo (tra 1,7% e 2,2%) rispetto a un anno fa. Si sono fortemente ridotte, invece, le spese legate alla comunicazione (meno 10%). Nell’arco dell’ultimo mese si registrano invece variazioni minime, in rari casi superiori allo 0,5%.

Queste cifre sono evidentemente lo specchio di una situazione stagnante dei consumi, in cui i cittadini non acquistano o acquistano il meno possibile e le aziende, a meno che non esportino, vendono pochissimo. La tendenza registrata a Ferrara è si rispecchia nelle tendenze registrate anche a livello nazionale.

Intanto, i dati diffusi dall’ufficio statistica del comune di Ferrara segnalano un lieve miglioramento dell’andamento dell’occupazione nel territorio comunale nel 2013 rispetto al 2012: l’occupazione in sostanza torna a crescere, sia pure di un modesto1,3% rispetto al 2012, attestandosi al 66,9%; osserva però l’ufficio statistica: parte di questo aumento dell’occupazione dipende dai ritardati pensionamenti causati dalla nuova normativa, che determinano un sensibile aumento di occupazione, soprattutto alle dipendenze, nella classe di età dai 55 ai 64 anni. ma c’è anche un importante impulso imprenditoriale da parte delle donne, che si riscontra nel consistente aumento dell’occupazione femminile indipendente: 1200 lavoratrici in proprio e 300 parasubordinate in più nell’arco dell’anno, nel territorio comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *