Inquinamento, allarme Legambiente

inquinamentoLegambiente reclama azioni concrete per abbattere l’inquinamento nella Pianura Padana, una delle zone più inquinate di un Paese, l’Italia, che ha il primato delle morti premature dovute a inquinamento: 84mila nel 2012, secondo l’Agenzia Europea per l’Ambiente.

Si sta discutendo il piano regionale della qualità dell’aria: secondo Legambiente bisogna prima di tutto operare su due fronti, che possono fare davvero la differenza. Il primo è la mobilità intorno alle scuole, che potrebbe mettere al riparo giovani e giovanissimi dall’eccesso di inquinamento automobilistico che si determina all’entrata e all’uscita dalle lezioni; il secondo è lo spostamento del trasporto delle merci dalle autostrade alle ferrovie.

legambienteSul primo versante, Legambiente chiede che si organizzino trasporti collettivi per gli studenti, che si incentivino gli spostamenti a piedi quando sono possibili, che ia disincentivato il trasporto privato degli studenti, se necessario chiudendo al traffico le strade adiacenti alle scuole negli orari di ingresso ed uscita.

Sull’altro versante, Legambiente cita un dato; ogni anno circa 250 milioni di tonnellate di merci attraversano la nostra regione, ma meno del 10% si sposta su rotaia: tutto il resto viaggia su strada, con il conseguente carico inquinante. Legambiente chiede che vengano individuati dei meccanismi di aumento del pedaggio autostradale per i camion che trasportano merci: il maggior guadagno ottenuto dalla Regione andrebbe impiegato in azioni concrete di miglioramento della qualità dell’aria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *