Torna Internazionale a Ferrara: “La sveglia è suonata, è tempo di reagire”

Dalle guerre in corso alle catastrofi ambientali, razzismo, disparità economiche e sociali, i movimenti femministi degli ultimi anni.

La sveglia è suonata: ”E’ tempo di reagire”.

Con un piccolo mondo dai capelli lunghi e stivali rossi in locandina, torna Internazionale a Ferrara, XII Festival di giornalismo, dal 5 al 7/10 con oltre 215 ospiti e 112 incontri. Un’edizione, racconta Chiara Nielsen, vice direttore del settimanale, che corre sul fil rouge della capacità di reazione delle persone e dei popoli.

Tra gli ospiti, Marta Dillon, tra le fondatrici del movimento Ni una menos, ma anche lo scrittore austriaco Martin Pollack e la politologa tedesca Ulrike Guérot sul tema delle destre europee. E ancora, Raj Patel, tra i massimi esperti di crisi alimentare, il dialogo tra Hanif Kureishi e Zadie Smith, le mostre del World Press Photo, la prima italiana del documentario What is democracy? di Astra Taylor. E Gipi, con i nomi delle oltre 30 mila persone morte dal ’93 a oggi nel tentativo di raggiungere l’Europ.

(ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *