Istat, spesa sanità pubblica Italia molto più bassa dei paesi UE

 

index salute1In Italia la spesa sanitaria pubblica è molto più bassa rispetto agli altri paesi dell’Unione Europa. A dirlo è una statistica dell’Istat.

1.867 euro annui per abitante e una spesa sanitaria pubblica di circa 111mld di euro pari al 7% del Pil. E’ uno dei dati contenuti nel rapporto dell’Istat ‘Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo‘ relativo all’anno 2012.

Nonostante si sia registrato un lievissimo aumento rispetto al 2011 (1.849 euro) nella classifica della spesa sanitaria pubblica europea il nostro paese registra un valore molto inferiore rispetto a quello di altri importanti paesi europei. Il livello di spesa più alto si registra nei Paesi Bassi (4.055 dollari), quello più basso in Polonia (1.021 dollari). L’Italia, con i suoi 2.345 dollari si colloca quasi a metà, nella parte inferiore della classifica, subito dietro la Finlandia (2.477 dollari pro capite) e poco più sopra della Spagna (2.244 dollari pro capite), cui seguono parecchio più sotto Portogallo, Slovenia e Grecia. Il Regno Unito spende quasi 2.821 dollari pro capite, mentre Francia e Germania superano i 3.000 dollari, con importi pro capite rispettivamente di 3.204 e index slute 23.436 dollari.

A livello nazionale, il 57% riguarda la fornitura di servizi erogati direttamente mentre il 36,4% della spesa sanitaria pubblica è destinato a servizi in regime di convenzione. In Italia la spesa in convenzione è indirizzata in prevalenza verso l’assistenza farmaceutica (24,4%), l’assistenza medica di base e specialistica (28,4%) e le prestazioni fornite dalle case di cura private (23,5%)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *