Istat, under 35 sempre più poveri e in cerca di un lavoro all’estero

07 patto lavoro regione

Chi ha meno di 35 anni in Italia è sempre più povero e in fuga dall’Italia.

E nel 2065 l’Italia avrà una popolazione ancora più anziana. Le persone over 65 tenderanno infatti ad essere sempre di più, mentre la classe dei giovani fra i 15 e i 34 anni scenderà ulteriormente dal 21 al 20 % sul totale della popolazione. Il quadro lo ha fornito l’Istat che ha fatto una fotografia del Bel Paese per quanto riguarda la popolazione e le aspettative di vita.

Per quanto riguarda i giovani con meno di 35 anni e single, trovare lavoro è una chimera. Faticano ad inserirsi nel mondo dell’occupazione e se lo fanno molto spesso hanno contratti di lavoro atipici. Oltre il 13 per cento di questi giovani vive in uno stato di povertà che spesso non gli permette di staccarsi dalla propria famiglia di origine. Oltre il 13 per cento infatti di questi giovani che vivono in coppia come genitori, dice Istat riferendosi all’anno 2014, conosce una grave forma di deprivazione materiale e se ha figli la situazione peggiora ancora di più.

Sempre nel 2014 dice ancora l’Istat inoltre sono oltre 36mila i giovani emigrati all’estero per motivi di lavoro: un 21 per cento in più rispetto al 2013. Sulle aspettative di vita, secondo il rapporto Osserva salute, inoltre si evidenzia che nel nostro Paese in futuro si vivrà di meno. Oggi la media dell’aspettativa di vita è infatti di 84 anni ma nel futuro scenderà ad 80. E la colpa sembra stare nel fatto che si fa meno prevenzione delle malattie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *