Italia in evidenza alla Coppa del Mondo di Arti Marziali

A Bregenz in Austria, con sei ferraresi, accompagnati da Mauro De Marchi, protagonisti

La città austriaca di Bregenz, sul lago di Costanza, è stata teatro della Coppa del Mondo di arti marziali per le sigle WMAC e WKU, due delle realtà più prestigiose ed in espansione del panorama globale. Dodici nazioni, dall’Afghanistan fino agli USA, e 852 atleti pronti sui quadrati di gara, questi i numeri della manifestazione svoltasi il 10 novembre scorso. Il maestro di Ferrara Mauro de Marchi si è profuso ampiamente per l’organizzazione della spedizione italiana, grazie anche all’aiuto del main sponsor “Tutto Vacanze”, ottenendo il riconoscimento della federazione per la delegazione più numerosa del campionato, oltre 40 atleti che hanno conquistato la Coppa del Mondo per nazioni con 54 medaglie.
Accompagnati da de Marchi, sei atleti estensi si sono distinti nelle diverse categorie di gara raccogliendo un bottino eccezionale, ben 11 medaglie individuali e 3 di squadra, con all’attivo cinque titoli Mondiali.
Nella kickboxing, medaglia d’argento per Andrea Vecchiatini nel light contact –65kg, ad un passo dall’oro che gli sfugge nella finalissima con un verdetto non unanime dei giudici; Enrico Bulgarelli poi si fa valere in una delle categorie più numerose della gara, i –75kg, conquistando attraverso duri incontri la medaglia di bronzo.
Nel settore forme marziali, exploit del giovane Marco Remelli che si porta a casa due medaglie d’oro negli hard style e nelle creative forms under 18 anni; nelle stesse specialità, ma tra gli under 14 anni, arrivano due bronzi per il giovane Edoardo Baroni. I due conquistano anche un’altra medaglia del metallo più prezioso nei team musical forms, in squadra con il loro maestro, Sergio de Marchi, autore di una gara da incorniciare. De Marchi infatti si presentava in ben sei categorie diverse, ed in tutte è andato a medaglia: oltre all’oro di squadra infatti, il bottino conta altri due primi posti (creative forms e weapons hard style), un bronzo e due argenti, uno dei quali arriva dalla self defense in coppia con l’ultimo ferrarese del gruppo, Stefano Polastri, che nella difesa personale colleziona anche un secondo argento tra i veterani +35 anni.
Il medagliere dei ferraresi inorgoglisce i maestri de Marchi, che ricevono ulteriore soddisfazione dal conferimento a Sergio del Sesto Dan di Cintura Nera di kickboxing da parte del presidente Mondiale Harald Folladori, in una cerimonia ufficiale di fronte all’intero palazzetto schierato per il saluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *