JUJITSU: a Calderara i Campionati Europei

Dal 25 al 28 ottobre, al Centro Sportivo Gino Pederzini

Il Centro Sportivo Comunale “Gino Pederzini” di Calderara di Reno (Bo) sarà teatro dei prossimi Campionati Europei di Jujitsu in programma dal 25 al 28 ottobre 2018; una competizione di assoluto prestigio a livello internazionale dove parteciperanno i migliori atleti di questa nobile disciplina. “Questo Europeo è un po’ diverso dal solito” – le parole di Alice Rovigatti – “adesso, andando all’università o al lavoro, il tempo per allenarsi va incastrato tra i vari impegni. Tuttavia non mancano gli allenamenti alla domenica mattina o al sabato pomeriggio. È l’ultima gara nella categoria Under 21 che chiude un ciclo di 3 anni ricco di soddisfazioni e traguardi, ma anche di sconfitte: per questo è molto importante”. “Le emozioni e sensazioni sono sempre le stesse”, incalza Rovigatti, “aver paura di non farcela, ma ogni gara è fine a sé; non bisogna fasciarsi la testa prima e bisogna rimanere concentrati. Sono sempre carica ed è il Duo System a darmela! Trasmette una potenza incredibile, si vede che mi piace proprio”. “Dopo tanti mesi che siamo state ferme per vari esami siamo molto più tranquille e concentreremo tutta la nostra determinazione per questo ultimo Europeo nella categoria Juniores”, incalza Lara Maggio. “Sono molto contenta di ritornare in gara; era da aprile che non facciamo più competizioni e non ci sentiamo a nostro agio. Abbiamo bisogno di metterci sempre in gioco, pronte ad affrontare nuove sfide e nuove competizioni. Per me questo Europeo rappresenta la fine di un percorso bellissimo insieme ad Alice; prenderemo poi due strade diverse perchè noi siamo diverse anche se alla fine, grazie al Jujitsu, siamo molto legate”. “Sono molto contenta ed emozionata di gareggiare nuovamente”, conclude Lara Maggio, “ci farebbe ancora più piacere portare a casa una medaglia: è sempre una grande soddisfazione dopo tanti sacrifici”. Immancabile il motto che accomuna queste due atlete straordinarie: “#forzagemelle, sempre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *