JUJITSU SHINSEN: gli Azzurri pronti per il Mondiale

Cinque gli atleti che difenderanno i colori dell’Italia alla rassegna iridata in Svezia

È tutto pronto per la rassegna iridata a Malmö, Svezia. Michele Vallieri, Sara Paganini, Linda Meotti, Salah Ben Brahim ed Elisa Marcantoni, gli atleti della squadra blu e oro si sono preparati per mesi per poter partecipare alla competizione più importante dell’anno nel jujitsu. Primo mondiale seniores per Elisa che proverà a dar filo da torcere alle avversarie nel combattimento mettendo in campo tutte le doti Tecnico atletiche preparate con i propri maestri negli allenamenti degli ultimi mesi. Salah Ben Brahim, istruttore a San Giovanni in Persiceto, difenderà il bronzo conquistato con Andrea Stravaganti in Colombia nel 2017, e ci auguriamo salga ancora più in alto sul podio mondiale. La Coppia femminile Linda Meotti e Sara Paganini è al suo primo mondiale e, con i due bronzi europei e l’oro conquistato al grand slam Tedesco, proveranno a fare il colpaccio. Sarebbe un impresa memorabile contando che le gemelle Becirovic, teste di serie nel femminile, sono ancora imbattute dal 2012. “Last but not the list” Michele Vallieri e Sara Paganini, maestri a Poggio Renatico e Pieve di Cento. Sono la coppia da battere, i favoriti o, come li chiamano tutti, “the legends of duo”. Dopo aver vinto ogni competizione (grand slam, Europei, Coppa Europa, mondiali, Combat Games e World Games) dalla cima della classifica mondiale, umilmente, ci dicono: «ogni volta pensiamo di ripartire da zero, sul tatami si annulla tutto il passato: conta solo quell’attimo in cui dai ogni cosa che hai nei muscoli, nella testa e nel cuore per dimostrare al mondo che ancora puoi dire la tua. E speriamo ancora una volta di essere all’altezza di rappresentare la nostra terra e il tricolore.»In bocca al lupo a tutti i ragazzi della nostra terra che ringraziano gli sponsor e il la squadra SHINSEN che li sostengono nel cammino sportivo. Ricordiamo che il link per seguire il campionato mondiale in streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *