JUJITSU: quattro titoli per il Team Shinsen

Ai Nazionali di Cattolica, con Campanini, Ben Brahim, Marcantoni e Marangoni

«La nostra terra è terra di campioni» dichiara il DT del jujitsu Shinsen, Michele Vallieri «sono fiero della crescita che sta avendo il nostro gruppo a livello nazionale». Infatti, nei giorni scorsi, il team SHINSEN a Cattolica conquista 4 titoli nazionali con Luca Campanini, Salah Ben Brahim, Elisa Marcantoni e Linda Marangoni; 5 argenti con Linda Cavicchi, Nicole Romagnoli, Federico Maroni e Matteo Forzatti e Adam Namouchi che bissano la medaglia portando a casa anche il bronzo assieme a Luca Serra e Daniele Campanini.
Il segreto del successo di questo team di jujitsu d’eccellenza è la cooperazione. Esso è composto da ragazzi che vengono da dojo dislocati in 12 comuni: delle province di Ferrara (Lagosanto, Jolanda di Savoia, Poggio Renatico, Cento) di Bologna (Pieve di Cento, San Giorgio, San Giovanni, Altedo) di Modena (San Prospero, Sorbara, Finale Emilia) e di Rovigo con Castelmassa.
La preparazione alla competizione è a cura di Antonella Farné (istruttore a S. Prospero) per quanto riguarda il femminile e di Adam Namouchi e Salah Ben Brahim (rispettivamente S. Giorgio di Piano e S. Giovanni in Persiceto): i ragazzi si allenano, indipendentemente dai km che devono fare ogni giono, 4 volte alla settimana nella sede del csr jujitsu Italia a Cento e i risultati sono eccellenti! Valgono sicuramente la convocazione al raduno della nazionale azzurra di Roma all’inizio di settembre dove si decideranno i nomi dei titolari ai prossimi europei. Ma l’estate del jujitsu SHINSEN non è finita: la preparazione continua con gli allenamenti e con gli appuntamenti internazionali. Il Summer Camp in Grecia dove la squadra blu e oro si allenerà con gli atleti più forti del mondo e le competizioni “Balkan Open” e “German Open”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *