Kaos: altro ko con la Luparense(6-4), stagione finita

In archivio un’annata iniziata e finita male

Dopo la sconfitta interna in gara 1, il Kaos si è presentato a San Martino di Lupari con un solo risultato a disposizione, la vittoria, per evitare l’eliminazione dalla corsa verso lo scudetto. Emozioni immediate con la Luparense che sblocca il risultato con Mancuso, pronta risposta ferrarare e dopo pochi secondi pareggio firmato Saad. Poi fasi di studio fino al 14′ quando l’ex Bertoni riporta in vantaggio i padroni di casa, che vanno al riposo in vantaggio 3-1, favoriti dall’autorete di Titon al 19′. Nella ripresa Andrejic gioca il tutto per tutto utilizzando a lungo il portiere di movimento. Immediatamente allunga la Luparense con la rete di Honorio, al quale al 3′ risponde Ercolessi. Un gol di Fernandao riaccende le speranze del Kaos a 7′ dalla conclusione, ma è solo un’illusione perché la Luparense allunga nuovamente al 16′. Il gol che chiude i conti è di Mancuso. Inutile la quarta rete ferrarese ancora di Fernandao, anche perché il pareggio non sarebbe servito al Kaos per passare il turno ed anzi all’ultimo secondo c’è il bis di Mancuso, che fissa il finale sul 6 a 4 per la Luparense. Stagione deludente per la squadra ferrarese. La rivoluzione voluta da Fernandez, sostituto cammin facendo da Andrejic, non ha dato i frutti auspicati dal patron Calzolari, per il quale si apre un periodo di riflessioni, che potrebbe portare ad altri profondi rinnovamenti.
LUPARENSE-KAOS FUTSAL 6-4 (3-1 p.t.)
LUPARENSE: Morassi, Taborda, Honorio, Bertoni, Mancuso, Kovacevic, Tobe, Lara, Coco, Brandi, Khouc, Miarelli. All. Marin

KAOS FUTSAL: Putano, Saad, Tuli, Ercolessi, Fernandao, Nora, Schininà, Titon, Salas, Di Guida, Peric, Timm. All. Andrejic

MARCATORI: 2’14’’ p.t. Mancuso (L), 2’55’’ Saad (K), 13’18’’ Bertoni (L), 18’55’’ aut. Titon (K), 0’57’’ s.t. Honorio (L), 2’28’’ Ercolessi (K), 13’05’’ Fernandao (K), 15’29’’ Mancuso (L), 17’47’’ Fernandao (K), 19’51’’ Mancuso (L)

AMMONITI: Fernandao (K), Ercolessi (K)

ARBITRI: Ferruccio Prisma (Crotone), Alessandro Merenda (Reggio Calabria), Calogero Castellino (Treviso) CRONO: Alberto Volpato (Castelfranco Veneto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *