KAOS: anche nella gara di ritorno sconfitta con la Luparense, 2-4, per la final-four spareggio a Asti

IMG_9091 PedottiCalcio a cinque, Winter Cup – Quarta giornata
PalaBoschetto, Ferrara – Domenica 29 dicembre 2013

KAOS FUTSAL-LUPARENSE 2-4 (fine primo tempo 1-2)
KAOS FUTSAL: Laion, Coco, Pedotti, Jeffe, Kakà, Brugin, Failla, Tuli, Pereira, Vinicius, Zannoni, Guennounna. All. Capurso (squalificato, in panchina Chiereghin).
ALTER EGO LUPARENSE: Putano, Honorio, Canal, Taborda, Nora, Ercolessi, Pinton, Merlim, Bertoni, Waltinho, Ferraro, Morassi. All. Colini.
MARCATORI: 4’39″ Canal (L), 15’34’’ Kakà (K), 15’56’’ Nora (L) nel primo tempo; 6’28’’ Canal (L), 7’44’’ Kakà (K), 9’30’’ Honorio (L) nel secondo tempo.
AMMONITI: Kakà (K), Coco (K).
ESPULSI: Pedotti (K) al 16’32’’ per somma di ammonizioni.
ARBITRI: Giuseppe Di Gregorio (Enna), Marco Delpiano (Cagliari). CRONO: Stefano Mezzadri (Parma).

Sarà Asti-Kaos la sfida del prossimo turno di Winter Cup, in gara secca. Al PalaBoschetto i neri cedono 2-4 alla Luparense, che si conferma avversaria scomoda per il Kaos avendo vinto tutti e tre gli incontri giocati in questa prima fase di stagione. Gli estensi chiudono dunque al sesto posto la prima fase di Winter Cup e non saranno testa di serie: giocheranno in gara secca sul campo dei piemontesi nel prossimo weekend, in una sfida che metterà in palio l’accesso alla Final Four.

RIentra Kakà, non c’è lo squalificato mister Capurso in panchina, sostituito dal vice Chiereghin. Il quintetto iniziale del Kaos è composto da Laion, Jeffe con i gradi di capitano al posto di Andrè a riposo, e poi Coco, Pedotti e Kakà; dall’altra parte Putano, Nora, Honorio, Canal e Taborda. Al primo vero affondo la Luparense va in vantaggio con Canal, già protagonista all’andata, e poi si rende pericolosa con Merlim. Kakà scuote i neri, che nei minuti a seguire vanno vicini al gol con più giocatori: Vinicius, Laion e lo stesso Kakà. Il portiere dei neri si supera in due occasioni su Canal e Waltinho, poi Kakà è bravo a vincere un rimpallo e infilare Putano per il pareggio. Qui, però, gli estensi insaccano il sorpasso a opera di Nora dopo appena 22 secondi; nei minuti a seguire Vinicius va vicino alla rete ma all’intervallo il parziale è 1-2.

In avvio di ripresa il Kaos preme, crea un paio di buone occasioni da rete, prima con Coco e poi con Pedotti; Putano, però, fa buona guardia. Sono, anzi, gli ospiti a trovare la rete: dopo una buona iniziativa di Bertoni, la Luparense realizza l’1-3 con Canal. Dura poco, però, il doppio vantaggio ospite: i neri non si disuniscono e trovano il secondo gol con Kakà. Immediata la reazione dei Lupi che, in contropiede, colgono il 2-4 con Honorio che con una bella giocata personale supera l’avversario e batte Laion alla metà del tempo. La formazione guidata da Chiereghin deve recuperare, ci prova con una sgroppata palla al piede di Laion e poi con una conclusione di Pereira che impegna Putano. Jeffe e compagni non riescono ad abbattere il muro difensivo della Luparense, che a 5′ dal termine inserisce anche Nora come portiere di movimento. Due falli da ammonizione di Pedotti in rapida successione lasciano il Kaos in inferiorità numerica a 3’30” dalla fine, e con cinque falli di squadra commessi. Quattro contro cinque, i neri sfiorano il gol con uno stoico Kakà e reggono per tutti e due i minuti giocati con l’uomo in meno. Ci provano in ogni modo, nel finale, Jeffe e compagni ma il finale è amaro: 2-4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *