KAOS: gran rimonta e vittoria su Pescara, 3-2

IMG_9953 Pereira

con Pescara il KAOS sfata il tabù Palamit2B, dove non aveva mai vinto

KAOS FUTSAL-PESCARA 3-2 (fine primo tempo 0-2)
KAOS FUTSAL: Laion, Coco, Pedotti, Kakà, Jeffe, Brugin, André Ferreira, Tuli, Pereira, Failla, Petriglieri, Guennounna. All. Capurso.
PESCARA: Zaramello, Morgado, Fabian, Sergio, Nicolodi, Leggiero, Romano, Foglia, Jonas, Di Clemente, Chiavaroli, Barigelli. All. Patriarca.
MARCATORI: 13’40’’ Sergio (P), 18’58’’ Foglia (P) nel primo tempo; 3’09’’ Tuli (K), 3’32’’ Pereira (K), 8’08’’ Tuli (K) nel secondo tempo.
AMMONITI: Morgado (P), Pedotti (K), Leggiero (P), Jonas (P), Zaramello (P).
ARBITRI: Francesco Nitti (Barletta), Fabio Gelonese (Milano) CRONO: Nicola Zanna (Ferrara).

Acuto Kaos al PalaMit2B: i neri battono Pescara e festeggiano la prima vittoria casalinga in campionato nel palasport ferrarese. Dopo tre ko in altrettante partite al PalaMit2B, la squadra di Capurso ha inaugurato nel migliore dei modi il 2014 nell’impianto estense. Il successo, poi, è arrivato in rimonta dopo un primo tempo sfortunato che aveva visto gli ospiti chiudere avanti 0-2. Con una prova di orgoglio, però, trascinati da un Tuli decisivo, Andrè e compagni hanno ribaltato la gara e, una volta preso il vantaggio, l’hanno conservato fino al finale. Ora il campionato va in archivio per un mese, per gli Europei: la Serie A riprenderà il 15 febbraio con Luparense-Kaos.

Capurso schiera Laion, Coco, Jeffe, Pedotti e Kakà, Patriarca risponde con Zaramello, Nicolodi, Morgado, Fabian e Sergio. I primi 10′ sono di studio, con poche occasioni per entrambe le formazioni. I padroni di casa si rendono pericolosi con un’azione Pedotti-Kakà che viene sventata da Zaramello e un palo colpito da capitan Andrè. L’occasione più ghiotta passa dai piedi di Kakà, rientrato dalla settimana in Nazionale, che smarcato da Andrè non trova la porta sguarnita. Gol sbagliato, gol subito: Sergio batte Laion per lo 0-1. Capurso chiama timeout, Pereira va vicino al pari ma a 1′ dall’intervallo ecco il raddoppio degli adriatici, con una magia di Foglia che vale lo 0-2 mentre il Kaos colpisce un altro palo, stavolta con Tuli.

Al rientro preme il Kaos, e dopo essere andati vicini al gol con Andrè, i neri si sbloccano con Tuli al 3′: lo spagnolo sfrutta la sponda di Coco e in corsa non lascia scampo a Zaramello, festeggiando così il primo centro in campionato. Passano pochi secondi ed ecco il raddoppio, con lo spagnolo del Kaos che ci mette ancora lo zampino, creando l’assist per Pereira che appostato sul secondo palo fa 2-2. Kakà, poco dopo, si gira e lascia partire un gran tiro da fuori che colpisce la traversa: è il terzo ‘legno’ colpito dai ferraresi. Dall’altra parte Pescara si rende pericolosa con Foglia, occasione salvata da Coco sulla linea. Ecco, poi, il meritato sorpasso: capitan Andrè vince un rimpallo e conduce il contropiede assieme a Tuli, con il solo Zaramello di fronte, con lo spagnolo che va nuovamente a segno per la gioia del pubblico del PalaMit2B. Nei minuti a seguire la formazione di Capurso controlla il match, correndo pochi rischi, e cercando di rendersi pericoloso in contropiede. Pedotti, in campo nonostante la febbre, va vicino al 4-2 e poi Coco su una ripartenza viene fermato da Zaramello; dall’altra pate occasioni per Sergio e lo stesso Zaramello. Ma il punteggio non cambia e, alla sirena finale, Andrè e compagni possono finalmente festeggiare al PalaMit2B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *