KAOS: KO CON LA LUPARENSE NELLA PRIMA PLAY-OFF

KAOS FUTSAL-ALTER EGO LUPARENSE 1-2 (0-1 primo tempo)

KAOS FUTSAL: Laion, De Cillis, Drago, André Ferreira, Tuli, Titon, Jeffe, Urio, Petriglieri, Kakà, Vinicius, Sapia. All. Capurso.

ALTER EGO LUPARENSE: Putano, Pedotti, Honorio, Merlim, Canal, Rogerio, Geison, Buonanno, Caputo, Saiotti, Al. Bertollo, Marin. All. Colini.

ARBITRI: Marco Delpiano (Cagliari), Ruggiero Chiariello (Barletta), Alessandro Ferrari (Legnano). CRONO: Marco Brasi (Seregno).

MARCATORI: 17’20’’ Merlim (L) del p.t., 8’42’’ Rogerio (L), 17’15’’ Kakà (K) del s.t.

AMMONITI: Pedotti (L), Jeffe (K), Kakà (K), Merlim (L), Putano (L), André Ferreira (K)

 

Al termine di un incontro elettrizzante, seguito da una buona cornice di pubblico, il Kaos esce sconfitto ma  a testa alta. Il finale di 1-2 sorride alla Luparense, che si porta così avanti nella serie. Mercoledì a Bassano del Grappa in diretta Rai Sport (calcio d’inizio alle 20,30) si svolgerà il secondo atto di questa sfida e i neri di mister Capurso sono chiamati a vincere per portare la serie alla ‘bella’. È un match di altissimo livello quello tra i neri e i veneti, tra due squadre ben messe in campo, che commettono pochissimi errori e giocano su buoni ritmi. Il finale non premia un buon Kaos, che esce comunque tra gli applausi. E resta il rammarico anche per non aver potuto disputare questo match nel fortino amico del PalaBoschetto, ma al PalaSavena. DSC_1813 Vinicius e RogerioManca Scandolara per un problema alla schiena e nel quintetto iniziale di mister Capurso trovano spazio Laion, Jeffe, Vinicius, Kakà e Tuli. La fascia di capitano va ad Andrè Ferreira che a metà tempo impegna Putano, che salva con una gran parata in tuffo. La Luparense si fa vedere con Saiotti, il Kaos con Titon e una traversa di Urio. Dopo i timeout in rapida successione di Colini e Capurso, il punteggio si sblocca. Jeffe recupera palla e va via in mezzo a tre uomini, cade ma non c’è fallo e sul doppio ribaltamento di fronte la Luparense trova il vantaggio, assist di Pedotti per lo 0-1 di Merlim. Jeffe che sarà poi ammonito per proteste. A 2’ dall’intervallo, gli ospiti raggiungono il quinto fallo di squadra. Al rientro in campo preme la formazione di Colini, con Honorio, Canal e Merlim in evidenza. Al 7° Kakà ferma con una spallata Caputo lanciato in porta e viene ammonito. E verso la metà del tempo i veneti raddoppiano, con Rogerio che riceve spalle alla porta, addomestica la palla e batte Laion. A 9’26” dalla fine, però, la Luparense commette il quinto fallo di squadra. E, dopo il timeout di Capurso, il Kaos crea occasioni a grappoli. Vinicius sfiora il gol su assist di Tuli, lo spagnolo colpisce poi una traversa e si fa vedere anche Kakà. Dall’altra parte su un tiro di Laion, Merlim in rovesciata dalla propria metà campo colpisce la traversa mentre la porta del Kaos era sguarnita. Un fallo su Urio, bravo a recuperare palla, porta Kakà a battere un tiro libero ma Putano respinge e così Capurso si gioca la carta Jeffe portiere di movimento a 4’ dalla fine. Andrè lancia Titon che dall’altezza del corner serve Kakà per l’1-2 con 2’45” da giocare. Nel finale però il Kaos non riesce a trovare il gol per un pareggio che sarebbe stato meritato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *