KAOS sconfitto, 4 a 0, a Asti, fuori dalla Winter-Cup

KAOS2
lcio a cinque, Winter Cup – Seconda fase, gara secca
PalaSanQuirico, Asti – Sabato 4 gennaio 2014

ASTI-KAOS FUTSAL 4-0 (fine primo tempo 0-0)
ASTI: Casalone, Lima, Celentano, Cavinato, Corsini, Novak, Vampeta, Fortino, Patias, De Oliveira, Marquinho, Casassa. All. Polido.
KAOS FUTSAL: Laion, Failla, Zannoni, Andrè, Tuli, Jeffe, Coco, Kakà, Pereira, Brugin, Vinicius, Garbini. All. Capurso.
MARCATORI: 1’46” Patias (A), 13’51” Corsini (A), 16’26” Lima (A), 19’30” Marquinho (A) nel secondo tempo.
AMMONITI: Novak (A), Vinicius (K), Cavinato (A), Andrè (K), Patias (A).
ARBITRI: Balli (Prato), Loddo (Reggio Calabria). CRONO: Perona (Biella).

Termina l’avventura del Kaos in Winter Cup. Al PalaSanQuirico di Asti, i neri escono sconfitti 4-0 e vengono eliminati così dalla competizione. La formazione di mister Capurso ha chiuso il primo tempo sullo 0-0 contro la squadra che sta dominando la Serie A, mentre nella ripresa è uscito alla distanza il valore dei piemontesi. La rete di Corsini del parziale 2-0 è stato il punto di svolta dell’incontro: il Kaos, dopo aver sfiorato in più occasioni il pareggio, ha incassato la seconda rete che ha di fatto chiuso la contesa. Il prossimo impegno è sabato 11 gennaio in casa contro Pescara nella prima giornata di ritorno di campionato.

Capurso schiera Laion, Jeffe, Vinicius, Tuli e Kakà, Polido risponde con Casalone, Vampeta, Lima, Corsini e Fortino. Corsini scalda Laion, il Kaos si vede con Tuli e Kakà che impegna Casalone. Asti cerca di prendere il controllo del match, Vampeta chiama Laion all’intervento in uscita ma il Kaos c’è e si fa vedere con una bella combinazione Kakà-Vinicius e Coco che ruba palla e in campo aperto sfiora l’incrocio. Dall’altra parte ancora Corsini impegna il portiere dei neri, che poi dice no anche a Cavinato in due occasioni. Pereira, dopo aver rubato palla, viene fermato da Novak, ammonito: si arriva così alla metà della prima frazione sullo 0-0, per il timeout di mister Capurso. Asti imposta il gioco, ma la squadra di Capurso si difende bene e in contropiede Jeffe arriva fino a tu per tu con Casalone che gli chiude lo specchio. Negli ultimi 5′ i padroni di casa premono, arrivando vicini al gol con una traversa di Cavinato e Patias con una ghiotta occasione a centro area. Gli estensi si fanno vedere ancora con Pereira, tra i più brillanti, mentre la formazione di casa è pericolosa soprattutto con Cavinato: all’intervallo è 0-0.

Al rientro in campo Asti passa subito in vantaggio: lancio lungo di Casalone, per lo stop al volo e la conclusione vincente di Patias dopo neanche 2′. I piemontesi sfiorano il raddoppio con Cavinato e Patias, Laion salva, parte palla al piede e serve Kakà che fa da sponda a Coco a colpo sicuro, ma Casalone chiude miracolosamente lo specchio; il portiere di casa salva poi sulla conclusione di testa di Vinicius. Il vantaggio locale non cambia volto al match, con occasioni su entrambi i lati: i ferraresi sfiorano il pari con una bella iniziativa di Pereira che dal fronte offensivo di sinistra fa partire una conclusione che lambisce il secondo palo. Asti reagisce con Corsini e Vampeta ma Laion prima e Kakà poi salvano due volte la porta dei neri, segue il timeout di Capurso a metà tempo. Jeffe imposta l’azione liberando Vinicius che impegna Casalone, sul tap-in Kakà è sfortunato a non trovare la palla; lo stesso pivot, poi, chiama nuovamente all’intervento il portiere di casa. La fortuna non assiste il Kaos: gli orange di casa passano in vantaggio con una conclusione da fuori di Corsini deviata da Jeffe, è così 2-0 a 6′ dal termine. L’allenatore dei neri gioca la carta Jeffe portiere di movimento, a seguire su una ripartenza gli astigiani trovano il terzo gol con Lima; Marquinho realizza il 4-0 mentre il portiere Casalone nega al Kaos la rete della bandiera.

NAZIONALE – Il pivot Kakà figura tra i diciannove giocatori per le due amichevoli che la Nazionale maggiore giocherà martedì 7 e mercoledì 8 gennaio a San Vito al Tagliamento (PN) contro la Slovacchia. Si tratta della seconda convocazione in Azzurro per il numero 16 del Kaos, che potrà mettersi in luce in questo che è l’ultimo impegno prima dell’esordio all’Europeo di Anversa (28 gennaio-8 febbraio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *