Killer in fuga, spunta un rifugio. Ritrovate cravatta e scatola vuota di un telefonino

Non si fermano le ricerche del killer di Budrio e Portomaggiore. Lo cercando sopratutto nell’argentano, fra Consadolo e San Biagio.

In quell’area infatti si sarebbero verificati gli ultimi avvistamenti ed ora i reparti speciali setacciano anche quei campi.

Le Valli di Campotto, ma sopratutto i luoghi vicino al Reno, il fiume che separa le due province fra Ferrara e Ravenna, continuano infatti ad essere setacciate e vengono fuori i possibili nascondigli del killer che in una settimana ha ucciso due persone: il titolare della tabaccheria di Budrio, Davide Fabbri, e una settimana dopo la guardia ambientale Valerio Verri a Trava di Portomaggiore.

Durante le ricerche sarebbero emersi diversi nascondigli e una tana nel giardino di un residente di Argenta. Cravatta, due camicie e una scatola vuota di un telefonino, secondo quanto riporta Il Resto del Carlino, sarebbero fra gli oggetti recuperati nei controlli delle forze dell’ordine.

Norbert Feher (foto da Facebook)

Un uomo di origini marocchine, inoltre, ha raccontato agli inquirenti di aver incontrato il killer, Norbert Feher, 40 anni, di origini serbe, di essere stato fermato nei pressi di Consadolo e costretto dallo stesso killer a consegnarli la sua bicicletta. Una testimonianza, quest’ultima, al vaglio degli investigatori.

Norbert Feher infatti ormai viene avvistato dappertutto e la gente che risiede fra Molinella e Argenta continua ad avere paura. La presenza del killer nel territorio di Argenta è stato al centro anche del discorso che ha fatto il sindaco di Argenta ieri in occasione delle festività del Primo maggio.

“Pretendiamo una risposta adeguata dallo Stato visto che in questo territorio la nostra sensibilità per le istituzioni è sempre stata molto forte e presente più che mai” ha detto ieri Antonio Fiorentini ringraziando le forze dell’ordine per il lavoro che stanno svolgendo senza sosta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *