KLEB: incontro D’Auria-Mazzoni in vista

Obiettivo individuare strade e strategie per garantire un futuro al basket ferrarese in serie A2

Dopo due settimane di convalescenza e riposo assoluto, il presidente del Kleb Basket Ferrara Francesco D’Auria, nonostante le ancora non ottimali condizioni di salute, sta tornando gradualmente ad occuparsi delle sorti della società sportiva.

Domani, lunedì 6 giugno, con l’avallo della famiglia e dello staff medico che lo segue, è in programma un incontro fra lo stesso D’Auria e Matteo Mazzoni, presidente Top Secret e main sponsor del Kleb. Nell’incontro si analizzerà ciò che è successo in questi giorni e ci si confronterà per capire quale futuro sia possibile per il Kleb.

La proprietà sta affrontando in primo luogo i nodi legati alla chiusura della stagione in corso, ma per farlo ha necessità di sostegno. Fatto questo, si valuteranno le ipotesi che riguardano il futuro della società. Il Kleb sta cercando tutte le soluzioni possibili per mantenere il basket di A2 in città.

Sono quattro gli scenari possibili. Si parte da quello che porterebbe alla continuità dell’attuale società, all’interno della quale non si configurerebbe la permanenza di Francesco D’Auria. Il trasferimento del titolo sportivo del Kleb a un’altra realtà già affiliata alla Federbasket e attività che si svolgerebbe a Ferrara. L’acquisizione di un titolo di serie B. Infine, quella che pare possa considerarsi, per fortuna, la più remota, lo stop, per la prossima stagione, al basket nelle prime tre categorie nazionali all’ombra del Castello Estense, salvo impresa della 2G impegnata nella finale per salire in serie B(sconfitta, 84-63, a Imola, in gara 1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.