Per la 2G Vassalli altra sfida play-off

A Castelnuovo Monti, Alla ricerca del bis, dopo il successo sulla Salus

Dopo aver battuto la Salus Bologna sabato scorso, altro appuntamento in ottica play off per la 2G Vassalli del coach Adriano Furlani. Domenica pomeriggio (ore 18) i biancazzurri saliranno sull’appennino reggiano, a Castelnovo ne’ Monti, per affrontare i padroni di casa della L.G. Competition, che all’andata, era la prima gara davanti al pubblico amico di capitan Massimo Farioli e compagni, espugnarono il Pala Palestre per 67-71. Violare il campo reggiano e farlo con più di quattro lunghezze di scarto: ecco con che obiettivo gli estensi scenderanno sul campo di chi nell’ultimo turno ha espugnato il delicato campo del Bologna Basket 2016. La 2G Vassalli, anche grazie alle rotazioni allungate dopo il rientro di Petronio e l’ingaggio di Magni, contro la Salus ha centrato due fondamentali punti che hanno cancellato i quattro ko precedenti, anche il match di domenica in terra reggiana assume connotati davvero importanti in ottica post season. Coach Furlani avrà bisogno dell’apporto di tutti, veterani e giovani, per centrare due fondamentali punti.
“Affronteremo una squadra che fa dell’uno contro uno degli esterni e del gioco spalle a canestro la propria chiave offensiva – dice il vice coach dei biancazzurri Mattia Campi -, oltre che essere una compagine a cui piace correre. La L.G. Competition ha qualche singolo di ottimo livello, come gli esterni Longoni e in cabina di regia Magnani, mentre sotto canestro hanno il totem Mallon, lungo di 210 centimetri con una mano delicata anche dal perimetro. Dal canto nostro, dopo l’ottima e fondamentale vittoria contro la Salus, ci troveremo davanti una squadra che già in casa nostra ci ha messo in grossissime difficoltà, battendoci, ed è diretta concorrente per il piazzamento play off. In chiave di classifica sarà importante provare a vincere e ribaltare lo scontro diretto. In chiave tattica dovremo essere aggressivi difensivamente e non concedere loro tiri facili. Ora con il rientro di Petronio e l’aggiunta di Magni abbiamo più rotazioni che ci possono dare più scelte tattiche e questo deve essere quel surplus che ci permette di alzare l’asticella”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *