LA BONFIGLIOLI CHIUDE L’ANDATA CON ANCONA, PER L’ALTA CLASSIFICA

CamillaCoraducciUltima di andata per la Pff Group che affronta, sabato alle 18.30 al PalaMiT2B, la Vesta Droptek Ancona in uno scontro chiave per il futuro di entrambe le formazioni. Le squadre arrivano infatti al match distanziate di soli quattro punti, 6 per Ferrara e 2 per Ancona, ma in condizioni psicologiche diametralmente opposte. L’ultimo turno ha temporaneamente designato proprio le estensi nel ruolo di damigella d’onore del duo Vigarano-Broni che capeggia la classifica, lasciando l’ingrata parte di Cenerentola del girone proprio alle ospiti marchigiane. Le ragazze di Piatti cercheranno quindi un’affermazione che le consacrerebbe nei piani nobili della graduatoria, mentre la Vesta Droptek scenderà in campo con la voglia di raddrizzare una stagione sinora deludente. La Pff Group caricata a mille dal successo di Bologna ha vissuto una settimana problematica, ma ormai anche questa non è più una notizia. Pocaterra e Coraducci continuano a lavorare a scartamento ridotto per i problemi rispettivamente a schiena e ginocchio. Miccio non sarà al meglio per i postumi di un raffreddore che l’ha messa Ko. Tutte però cercheranno di mettersi a disposizione dell’allenatore per conquistare due punti chiave, contro una squadra dotata di esperienza e qualità come Ancona. Giocatrice simbolo delle ospiti é sicuramente Carola Sordi, atleta dotata di grande talento offensivo e che spesso rappresenta la prima opzione d’attacco delle marchigiane. Abile sugli scarichi delle compagne, così come nel creare pericoli direttamente dal palleggio, l’ala metterà sicuramente sotto pressione la difesa estense. Altro terminale d’attacco è il play-guardia Gomes, vero e proprio collante della squadra perché non è certamente una ‘mangia-palloni’ ma, all’occorrenza, sa prendersi responsabilità. Sotto canestro, molto ruota attorno a Redolf e soprattutto alla comunitaria Garrido, che non ha reso sinora come nelle aspettative. Ottima rimbalzista, la spagnola é però piuttosto fallosa e finora ha accusato il metro arbitrale italiano. Dal punto di vista tattico, prevedibile il tentativo da parte della Pff Group di tenere i ritmi alti, cercando attacchi in equilibrio e rifugiandosi nella zona qualora Sordi diventi rebus irrisolvibile per la difesa. Ancona da parte sua proverà a far valere forza fisica e aggressività, cercando tuttavia di tenere un passo più lento. Si prospetta quindi partita vera al PalaMiT2B e Ferrara l’affronta con la forza dei nervi distesi e con il desiderio di chiudere decisamente in attivo il saldo del girone di andata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *