La Fighter Team brilla a Cremona

Fighter Team

Conquistate quattro medaglie d’oro

Mentre il Campionato Iaksa entra nel pieno della sua attività con una spettacolare tappa a Gussola (Cr), la Fighters Team brilla con importanti vittorie degli allievi dei Maestri Gherardi, Alebbi, Franceschi, Talamo e Civolani.
Ottimi risultati come sempre proiettati verso la vittoria del campionato: sono quattro le medaglie d’oro, un argento e tre bronzi vinti in questa tappa di campionato dalla Fighters Team.
E’ il Maestro Thomas Civolani a far brillare la squadra portando quasi tutti gli atleti sul podio. Thomas, assieme al Maestro Massimiliano Taddia, è responsabile del corso di Masi Torello (Fe) con oltre quaranta allievi di cui dieci neo agonisti. Il primo a vincere nella categoria -60 kg, è Manuel Anteghini che batte in semifinale il compagno di squadra Claudio Bergami, che si deve accontentare della medaglia di bronzo. Per entrambi sarà una dura lotta alla conquista del titolo assoluto detenuto al momento dal campione Massimiliano Gaiani, fermo per infortunio a un piede. Ancora per Fighters Team Masi Torello sale sul gradino più alto del podio Marchesini Matteo, tra gli esordienti juniores. Fuori forma invece la pluricampionessa assoluta Eleonora Nazzaro che pur vincendo l’oro nella -50 kg, si deve accontentare di un terzo posto nella -55kg, con un combattimento molto al di sotto delle sue potenzialità. Al suo fianco la bravissima Miriam Nigro, sconfitta dalla campionessa di casa Gloria Piccioni, con la quale dovrà misurarsi ancora per definire chi delle due arriverà al titolo assoluto. Ottimo incontro invece per la giovanissima Talisa Badiali, allieva del Maestro Talamo, che, al suo esordio, vince nella sua categoria e ottiene una medaglia di bronzo nella categoria superiore.
Infine ad incendiare gli animi del gruppo è Amin Aboulabil che con una grandiosa prestazione, dopo aver vinto nettamente due incontri, perde in finale contro il grande campione Alessandro Brasola, Maestro del gruppo spufighting, da anni titolare della nazionale. I due fighters ci hanno regalato momenti di grande emozione e sportività. Quasi un derby tra loro, che più volte si sono allenati assieme, essendo le loro squadre gemellate. Impossibile anche per i sostenitori dei ragazzi tifare per l’uno o per l’altro.
I prossimi appuntamenti di campionato saranno decisivi per decidere chi potrà aspirare al titolo definitivo di campione assoluto italiano che si assegnerà a San Marino il 2 e 3 maggio in concomitanza con la coppa del Mondo Iaksa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.