La Luna Rossa incanta anche Ferrara

Anche Ferrara ha ammirato, col naso all’insù, lo spettacolo della Luna Rossa di venerdì 27 luglio. Il fenomeno dell’eclissi ha appassionato un po’ tutti, coinvolgendo fotografi professionisti e improvvisati a cercare di immortalare un momento unico che ha raggiunto il culmine alle 22.22, ma che ha preso il via già dopo le 19 per terminare oltre l’una di notte. Le condizioni meteo, poi, hanno favorito il fenomeno che è stato osservato in maniera cristallina su tutto il territorio nazionale e che ha avuto una durata temporale molto estesa.

L’eclissi di Luna si verifica ogni volta in cui la Terra si interpone tra il Sole e il nostro satellite naturale, ossia quando la Luna passa attraverso il cono d’ombra proiettato dalla Terra nello Spazio.

La responsabile della colorazione della Luna è l’atmosfera terrestre: i raggi luminosi provenienti dal Sole vengono infatti diffusi (ossia sparpagliati) dall’atmosfera, ma in modo diverso a seconda della colorazione, ossia della loro frequenza e lunghezza d’onda. I colori più diffusi sono infatti quelli tra il blu e il violetto – e questo è il motivo per cui di giorno il cielo ci sembra blu – mentre quelli delle tonalità del rosso vengono appena deviati e possono raggiungere anche la superficie della Luna, illuminandola quindi con una debole luce rossa.

Questa spiegazione fisica giustifica la colorazione della Luna, che può quindi essere raggiunta dai raggi solari opportunamente deviati dall’atmosfera anche durante la fase di eclissi totale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *