“La miè Frara”: presentazione del libro di Paolo Maietti il 23 settembre alle ore 17,30 a Palazzo Roverella

L’Associazione di Promozione Sociale Ferrara Cambia, riprende le proprie attività giovedì 23 settembre alle ore 17,30 nel giardino di Palazzo Roverella, con la presentazione dell’ultimo libro di Paolo Maietti “La miè Frara”, edito da Fausto Bassini. Dialogheranno con l’autore. Andrea Maggi, Maria Grazia Campantico e Gina Nalini Montanari, a introdurre Riccardo Modestino, dopo i saluti istituzionali.

“Maietti con questo quarto libro ancora una volta dedicata alla sua amata città, si conferma narratore autentico con il gusto diretto del racconto. Con il piacere e l’abilità di raccontare storie in maniera chiara e ben strutturata. Storie su storie, personaggi su personaggi che si incontrano in una provincia che diventa un luogo dell’anima e che nulla ha a che vedere con il provincialismo nella sua accezione spesso negativa.

Il quarto libro della “quadrilogia ferrarese” di Paolo Maietti mette in scena una quantità variegata e multiforme di persone, fatti, cose, storie, situazioni e affetti familiari che formano la trama dell’arazzo della vita. L’Autore, protagonista della narrazione, si pone come collante di questa realtà con la sua inesauribile voglia di vivere, sempre pronto ad entusiasmarsi per nuove esperienze sia nel campo del lavoro, sia nell’ambito dello sport, del divertimento, dello spettacolo.

Dotato di una “curiositas” che non arretra di fronte alle difficoltà, si avvale di una lingua semplice, colloquiale, da fedele testimone della sua terra venata di espressioni dialettali. Libro con molte immagini inedite. E poi c’è l’amore per la sua e nostra Ferrara. Una Ferrara a volte epica, a volte sorniona, ma sempre capace di produrre personaggio unici e straordinari come quelli che il lettore troverà all’interno.

Ingresso libero con posti limitati. In caso di maltempo, l’evento si terrà nelle sale interne. E’ richiesto il green pass.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *