LA MOBYT DIFENDE I SUOI TIFOSI

mobyt-6In riferimento ai provvedimenti disciplinari del Giudice Sportivo Nazionale riguardanti la società Pallacanestro Ferrara 2011 relativi alla gara n. 1442 Ravenna-Ferrara, che recitano “ammenda di euro 2000 per offese collettive e frequenti del pubblico agli arbitri e per lancio di sputi, collettivo e sporadico, colpendo”, la Pallacanestro Ferrara dichiara che intende tutelare nelle sedi competenti l’immagine propria e della tifoseria biancoazzurra.

Attraverso il suo direttore sportivo, Andrea Pulidori, è già intervenuta presso gli organi federali per esprimere l’amarezza per un provvedimento che restituisce un’immagine di maleducazione e scarso senso di civiltà nella quale la Società e tutto il movimento ferrarese della palla a spicchi non sentono minimamente di riconoscersi. A maggior ragione per un provvedimento arrivato al termine di un derby sentito ma corretto, disputato in campo e fuori all’insegna della sportività e della sana competizione, e al quale hanno preso parte sugli spalti molti dirigenti biancoazzurri con le proprie famiglie e tanti sostenitori conosciuti personalmente dalla Società.

Nella speranze che possa venire chiarito l’equivoco, la Pallacanestro Ferrara auspica che i propri sostenitori non vengano mai meno al rispetto dei valori dello sport che fino ad ora hanno caratterizzato la storia del sodalizio presieduto da Fabio Bulgarelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *