La mostra di palazzo della Racchetta

In questi giorni, quando la maggior parte degli edifici storici della città sono chiusi per le verifiche strutturali a causa del terremoto, ce ne è uno, palazzo della Racchetta, che è aperto e ospita una mostra di quadri di arte astratta.

L’arte astratta della corrente informale la fa da protagonista nella nuova mostra installata a palazzo della Racchetta, in pieno centro storico a Ferrara.

“Collettiva 01”: così è stata intitolata la rassegna di quadri che vuole essere la prima di una lunga serie.

Tutti i giorni, fino al primo luglio, si potrà visitare la mostra che annovera artisti anche di fama mondiale.

Tanti artisti sono venuti a Ferrara per esporre le proprie opere. Nel frattempo si sono innamorati anche della città. Come Armida Pupa Nardi che espone le sue opere anche a Parigi e in Cina.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120616_11.flv[/flv]

2 pensieri riguardo “La mostra di palazzo della Racchetta

  • 18/06/2012 in 20:20
    Permalink

    Grazie, volevo ringraziarvi per l’intervista che avete fatto a me ed al sig. Enrico Ravegnani che ha curato questa bella mostra. Grazie di cuore.
    é stata l’occasione per rivedere ancora una volta la vostra bellissima città, ieri ero anche alla riapertura del Castello Estense.

    Faccio tanti auguri a tutti i vostri cordialissimi concittadini e per un buon recupero dai danni del terremoto.

    A presto

    Armida Pupa Nardi Firenze

    Rispondi
  • 23/06/2012 in 10:15
    Permalink

    ringrazio la città di ferrara per l’ospitalità
    un particolare ringraziamento ad enrico per avrer collocato e messo tutto al posto giusto. agli amici performer
    in bocca al lupo
    buona sorte!!!
    grazie al critico patarini
    e a tutti quelli che hanno collaborato per la riuscita di questo grande evento
    l’informale è appena iniziato!!!
    c’è molto da fare
    un cordoglio per chi ci ha lasciato
    causa terremoto
    un abbraccio a tutti
    albino

    Rispondi

Rispondi a albino Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *