La protesta degli studenti

Studenti delle scuole superiori in piazza, questa mattina a Ferrara, per protestare contro la riforma dell’istruzione Profumo e per il diritto allo studio. Domani a scendere in piazza saranno gli universitari.

Rivendicano il loro diritto allo studio, chiedendo completa gratuità dei servizi scolastici, libero accesso alla cultura (come sancito dalla costituzione) e intendono fronteggiare gli attacchi che arrivano non solo dal governo ma anche dall’Europa.

Sono gli studenti son gli studenti dell’UDS che, dopo le proteste, della scorsa settimana, nelle aule degli istituti superiori e in Piazza Ariostea, sono scesi per protestare nelle vie della città.

Dicono di no ai finanziamenti per la Tav, e per le missioni di pace e chiedono al governo di investire quei soldi nella valorizzazione della cultura e della ricerca. Sono contrari alla riforma dell’istruzione targata Profumo.

Il corteo, dopo aver sostato in Via Savonarola si è diretto in Corso Giovecca. Gli studenti, mentre esibivano striscioni di protesta, alternavano alla camminata, anche qualche corsa a passo spedito e momenti di sit-in, sotto gli occhi dei ferraresi incuriositi, fermati ai semafori e agli alt intimati dal servizio di ordine pubblico.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=84d86680-2281-4615-949e-9a8436d8af3e&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *