La ‘psicologia dell’anima’ secondo James Hillman: conferenza di Stefano Caracciolo il 17 marzo all’Ariostea e online

Sarà dedicata al pensatore e saggista americano James Hillman e alla ‘psicologia dell’anima’ la nuova conferenza del ciclo di incontri “Anatomie della mente” in programma giovedì 17 marzo alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca (via Scienze 17 Ferrara), e in diretta video sul canale youtube Archibiblio web.

Il ciclo di incontri, a cura di Stefano Caracciolo, docente di Psicologia Clinica all’Università di Ferrara, è giunto al suo quindicesimo anno, è aperto a tutti gli interessati ed è organizzato in collaborazione con la Sezione di Neurologia, Psichiatria e Psicologia Clinica della Facoltà di Medicina, Farmacia e Prevenzione dell’Università di Ferrara.

Il quarto appuntamento con le “Anatomie della mente” si occupa di James Hillman, pensatore e saggista americano fra i più versatili e di successo. Fu allievo di Jung a Zurigo e fondò quella che in seguito verrà definita la “psicologia archetipica”. Quest’ultima, con le sue riflessioni, ha gettato una luce completamente nuova sulla psicanalisi, attraverso una profonda riconsiderazione della mitologia e della psicologia tradizionale. Hillman, sino ai suoi ultimi giorni, ha sostenuto il primato della mente, della consapevolezza, dell’attenzione, dell’anima quali strumenti personali necessari a orientarsi nella Psiche nella quale siamo tutti immersi. E secondo Hillman l’Anima, come sviluppo delle teorie junghiane, comprende il maschile e il femminile, gli esseri umani e gli animali, tutti gli esseri viventi e la natura del pianeta. E se, come nella favola/apologo di Filelfo sulla Assemblea degli Animali, la Pandemia del COVID-19 fosse stata davvero un avvertimento per il genere umano?

Scarica il programma completo di: Anatomie della mente anno XV

– L’accesso del pubblico alla Sala Agnelli è consentito con Green pass “rafforzato” e mascherina FFP2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.