La stampatrice dei partigiani

La Resistenza durante la Seconda guerra mondiale non era fatta solo da partigiani e da armi, ma anche da pedaline. Si tratta di macchine stampatrici usate nella Resistenza ferrarese per produrre la stampa antifascista, come la “Nuova scintilla”.

Stampe clandestine che hanno ricoperto un ruolo fondamentale nella liberazione dell’Italia dal fascismo. Questa macchina, portata a Ferrara dal partigiano delle Brigate Garibaldi Spero Ghedini, è stata donata al Museo della Resistenza e del Risorgimento.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/04/20120421_08.jpg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120421_08.flv[/flv]

Un pensiero su “La stampatrice dei partigiani

  • 19/06/2012 in 21:34
    Permalink

    Grazie,
    mi ha riportato alla mente molti racconti dei miei genitori.
    Le radici della nostra democrazia vanno salvaguardate e trasmesse a tutti. Questo museo è importantissimo per chi ha vissuto tali momenti e soprattutto per che voule non si verifichino mai più in futuro

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *