La Vassalli 2G deve arrendersi a Rimini

Evidente il divario di valori tra i due quintetti

Niente da fare per la 2G Vassalli al cospetto della corazzata Rinascita Rimini. Al Pala Palestre, sabato sera, è stata gara vera per 5’ (11-12), dopo di che il break di 4-14 nei restanti 5’ della prima frazione ha chiuso di fatto la contesa. Da segnalare, poco prima dell’intervallo lungo, il fallo tecnico e l’espulsione comminata a coach Adriano Furlani per proteste. Rimini si conferma di essere una corazzata imbattibile o quasi, per quanto concerne la 2G Vassalli non sono bastati i punti di Davico, Mandic e Favali, unici giocatori in doppia cifra dei biancazzurri, che hanno pagato dazio al cospetto dell’ottima percentuale al tiro da fuori dei riminesi (13/30), che hanno chiuso con ben sei uomini in doppia cifra. Match chiuso sostanzialmente dopo 20’ (31-53), quindi niente è cambiato nei secondi 20’, con i padroni di casa che hanno perso di misura il terzo e il quarto parziale. Alla fine sarà 63-91. Dopo tre successi consecutivi, si ferma il ruolino dei successi della 2G Vassalli, attesa domenica prossima dalla trasferta al Pala Ruggi di Imola contro la compagine locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *