Laboratorio tessile cinese chiuso

Foto interno laboratorio

Al termine di una operazione condotta dai carabinieri della Stazione di Occhiobello, con la collaborazione del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Rovigo, personale della Tenenza della Guardia di Finanza e della Polizia Locale di Occhiobello, nonché di una squadra dei Vigili del Fuoco di Rovigo, sono stati messi i sigilli ad un laboratorio tessile, che ha sede a Santa Maria Maddalena, in via Scienze 16/1, gestito da una cittadina di nazionalità cinese.

Il controllo è scattato ieri sera, attorno alle 20,30 quando i militari si sono presentati davanti all’ingresso del laboratorio “Confezioni Yexiaoyu”, gestito da una cinese di 50 anni, regolare sul territorio italiano.

Diverse le irregolarità accertate nel corso delle verifiche effettuate, dall’impiego di una cittadina cinese in avanzato stato di gravidanza ad una connazionale, impiegata in nero e priva del permesso di soggiorno al altri sette lavoratori che non risultavano sulle scritture contabili.

Inoltre, è stata verificata la costruzione di sei stanze attigue al laboratorio tessile, senza alcun permesso.

La titolare del laboratorio è stata quindi denunciata per tutta una serie di illeciti penali ed ammninistrativi, ma sono tutt’ora in corso, ulteriori verifiche di carattere fiscale e contabile, da parte delle Fiamme gialle.

Altra foto interno laboratorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *