Laera: “Prevedo un campionato equilibrato e complicato”

L’opinione del coach della Giara Assicurazioni, in vista del prossimo campionato di serie A2 maschile di pallamano

“Immagino un campionato equilibrato e complicato”. Con queste parole Coach Antonj Laera inizia a fare il punto della situazione in casa Giara Assicurazioni Ferrara United, a pochi giorni dalla stagione che prenderà il via l’11 settembre. “Tutte le società si sono rinforzate parecchio”, le sue parole, “tuttavia noi abbiamo dalla nostra parte l’entusiasmo della nuova proprietà guidata da Patron Raffaele Cucci e dal neo Presidente Giuseppe Celeghini: ci hanno parlato e prospettato un futuro solido e ambizioso. Noi dobbiamo fare la nostra parte; cercare di migliorare la posizione in classifica della passata stagione non sarà facile, ma non impossibile. Allo stesso tempo – come ho detto ai miei ragazzi – occorre sognare oltre: attraverso i sogni si sono raggiunti i più grandi traguardi, un passo alla volta (il primo sarà l’11 settembre nella partita d’esordio, in casa contro Vigasio) e con il tempo che ci vuole”. Il condottiero della compagine ferrarese entra ancor più nel dettaglio. “Quest’estate i ragazzi sono stati bravissimi: pur non essendo professionisti hanno sempre lavorato, seguendo il lavoro prescritto sia da me che da Alberto Cavalieri (il nostro Preparatore Atletico). Hanno svolto sia lavoro di muscolazione presso la palestra Fit Up di Ferrara, sia la corsa sulle mura della città. Questo ci ha permesso di iniziare la stagione in condizioni iniziali migliori rispetto a quella passata. Cercheremo di arrivare alla prima giornata di campionato in piena forma fisica”. Capitolo tecnico-tattico. “Stiamo cercando di far integrare nel nostro impianto di gioco i nuovi arrivati, Fernando Marquez e Dario Zanghirati”, incalza Coach Antonj Laera, “per il resto la rosa a disposizione è praticamente la stessa. Le uniche vere defezioni riguardano il cambio di casacca di Tommaso Semprini e i problemi di lavoro di Andrea Garani che – comunque – resta vicino alla squadra, questo non può che farmi molto piacere. Nella posizione del pivot siamo corti ma i ragazzi hanno grande spirito di adattamento e contiamo di inserire sempre più alcuni dei ragazzi del settore giovanile; aver lavorato con l’80% di questi stessi atleti è un gran vantaggio. I nuovi innesti portano ulteriore qualità ad un gruppo molto valido in prospettiva. Tuttavia il nostro grande acquisto è la conoscenza di noi stessi. Dare continuità al lavoro iniziato la passata stagione è il nostro primo obiettivo”. Nella foto, da sinistra a destra: Coach Antonj Laera, Fernando Marquez, Dario Zanghirati e il Patron Raffaele Cucci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.