Latina – SPAL 1 – 2: le voci dei protagonisti (video)

La gioia di Simone Colombarini, Mattioli, Semplici, Arini, Lazzari

Giornata che difficilmente potrà essere scordata in casa SPAL: vittoria 2-1 a Latina, sconfitta, 2-0, del Frosinone a Terni e biancoazzurri, a cinque giornate dalla conclusione del campionato, con otto punti vantaggio sulla terza. Come previsto per la squadra di Semplici non è stato facile avere la meglio sul fanalino di coda, cosciente del fatto che solo una vittoria sulla capolista avrebbe potuto ancora alimentare qualche speranza di salvezza e quindi in campo con il sangue negli occhi. Semplici ripresenta Bonifazi, inserisce Arini a centrocampo e rinnova fiducia alla coppia d’attacco Antenucci-Finotto. La Spal soffre il ritmo imposto dai padroni di casa che al 12′ passano. Insigne inventa na giocata in verticale per Corvia, che fa partire in diagonale imprendibile per Meret. Immediata reazione della Spal che dopo 2′ si riporta in parità. Angolo di Costa, “zampata” di Bonifazi e 1-1. Fino all’intervallo meglio il Latina, anche se Antenucci spreca la grande opportunità che gli regala il rinvio da Gialappa’s di Pinsoglio. Poi la frittata la combina Costa, che lascia via libera all’incursione di Insigne, che però deve fare i conti con il balzo felino di Meret, che gli sradica dai piedi un pallone solo da appoggiare in rete. Prima del riposo ancora l’azzurrino protagonista, quando blocca un colpo di testa ravvicinato di De Giorgio. La ripresa si apre con la Spal che appare più determinata, forse spronata dalla notizia del vantaggio del Verona a Bari. Schiattarella prova a suonare la carica. Al 10′ offre un pallone d’oro a Costa che di fa ipnotizzare da Pinsoglio, che dopo pochi secondi si salva ribattendo con i piedi una conclusione ravvicinata di Finotto, liberato da Antenucci. Sembrano maturi i tempi per il sorpasso, ma al 12′ ma arriva il secondo giallo per Bonifazi, nello spazio di 8′. Semplici passa alla difesa a quattro, arretrando Costa e Lazzari che al 23′ parte con delle sue solite sgroppate e dal fondo pesca Antenucci, che non manca, con un tocco ravvicinato, l’appuntamento con il gol numero diciassette. La Spal poi alza il muro, anche grazie a Gasparetto, subentrato a Vicari, uscito per affaticamento muscolare, che giganteggia a centro area, spazzando tutti i palloni che nel disperato assalto finale fanno spiovere all’interno del bunker ferrarese gli uomini di Vivarini. E nell’unica a occasione in cui Buonaiuto trova un varco, c’è Meret ad alzare la saracinesca(42′), quasi bissando il paratone su Manconi che aveva finito con il regalare il successo nel match con il Trapani. Poi gioia, emozione e anche qualche lacrima, tra gli abbracci in campo e sulle gradinate del “Francioni”.
Intervista Simone Colombarini e Walter Mattioli

Intervista Leonardo Semplici

Intervista Manuel Lazzari

Intervista Mariano Arini

La festa di giocatori e tifosi a Latina

Un pensiero su “Latina – SPAL 1 – 2: le voci dei protagonisti (video)

  • 23/04/2017 in 21:52
    Permalink

    cittadinanza onoraria a Leonardo Semplici x la storia che sta scrivendo

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *