Laura Ramaciotti: prima Rettrice dell’Università di Ferrara

L’elezione è avvenuta oggi online. Laura Ramaciotti ha ottenuto 480,43 preferenze,  contro le 301,22 di Paolo Pinton. Lo scrutinio della votazione si è tenuto alle 18.00 sul canale YouTube di Unife.

Salgono, con lei a sette, le rettrici alla guida delle Università italiane, tutte al Centro Nord.

  • Antonella Polimeni Università la Sapienza di Roma, professoressa ordinaria nel Settore Malattie odontostomatologiche.
  • Tiziana Lipiello, Università Ca’ Foscari di Venezia; Professore di Lingua Cinese classica
  • Maria Del Zompo, Università di Cagliari; Ordinaria di Farmacologia
  • Giovanna Iannantuoni, Università Milano-Bicocca; Economista
  • Sabina Nuti, Scuola Superiore Sant’Anna di  Pisa; Economista
  • Maria Grazia Monaci, Università della Valle D’Aosta; Professoressa di Psicologia sociale

La prima rettrice donna in Italia è stata eletta nel 1992 all’università di Roma Tre, e  rieletta successivamente per un secondo mandato. Docente di letteratura americana e direttrice del dipartimento, la Professoressa Maria Tedeschini Lalli. (CRUI)

Laura Ramaciotti, professoressa di Economia Applicata, guiderà l’Università di Ferrara per il sessennio 2021/2027. Al termine del primo turno di votazione, sono state espresse 480,43 preferenze in favore di Ramaciotti e 301,22 per il Professor Paolo Pinton, su un totale di 1263 schede scrutinate.

La dichiarazione della neo eletta

Ringrazio l’intera comunità di Unife, studentesse e studenti, docenti, il personale tecnico amministrativo, per il confronto franco e costruttivo, che ho avuto in questi mesi.
Ringrazio anche il collega Paolo Pinton, con cui ho condiviso questo percorso; anche con il suo contributo potremo valorizzare la nostra Università.
Sono convinta che tutti insieme, investendo sul capitale umano, saremo in grado di raccogliere le sfide del prossimo futuro.
Sono sempre stata al servizio dell’Ateneo, dedicando impegno alla nostra istituzione e ai rapporti con il territorio.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *