Lavori pubblici, Comune Ferrara: “Più sicurezza, decoro e riqualificazioni”

Strade, marciapiedi, ponti, ciclabili, ma anche edifici monumentali, scuole, impianti sportivi, illuminazione e verde pubblico.

2dic2021_llpp-maggi_3E’ di 148 milioni di euro la somma destinata dal Comune di Ferrara in questi mesi  al settore dei lavori pubblici, per opere già terminate, in via di ultimazione o in fase di progettazione o programmazione nel territorio comunale.

Il punto sulla lunga serie di interventi realizzati negli ultimi mesi o in partenza a breve è stato tracciato oggi in conferenza stampa dall’assessore ai Lavori pubblici Andrea Maggi, assieme al dirigente del Settore Opere pubbliche e Patrimonio del Comune di Ferrara Luca Capozzi.

Nel dettaglio, è di circa 70 milioni di euro la somma impiegata per opere già concluse o in via di conclusione, di altri 38 milioni è la spesa prevista per interventi in fase di progettazione e con progetto già completato e, infine, altri 40 milioni sono destinati a opere in programmazione.

“Tra gli interventi più visibili per i cittadini – ha sottolineato l’assessore Maggi – ci sono quelli di manutenzione di strade e marciapiedi, per i quali in questo anno abbiamo investito 4,3 milioni di euro. Sono interventi che inevitabilmente creano disagio alla circolazione nel periodo del loro svolgimento, ma sono assolutamente necessari e importanti e proseguiranno nei prossimi anni perché Ferrara ha costantemente bisogno di manutenzione, a partire proprio dalle strade e dai marciapiedi, sia in città che nelle frazioni. Ricordiamo tra quelli in corso o già terminati la ripavimentazione di largo Castello e dei marciapiedi di Borgo dei Leoni, mentre in programma nei prossimi mesi ci sarà la riqualificazione di piazza Sacrati, piazza Travaglio e piazza Gobetti”.

Sei milioni di euro sono stati destinati ai nuovi tratti di piste ciclabili in via di ultimazione e altri 2,3 milioni per quelli già completati.

Diversi anche gli interventi di decoro e di manutenzione ‘rapidi’, come la cancellazione di graffiti o il ripristino della sicurezza sulle strade, in risposta anche a segnalazioni dei cittadini. Per questo tipo di lavori è stato stanziato un fondo apposito di pronto intervento di 200mila euro.

“Altro capitolo importante – ha rimarcato ancora l’assessore Maggi – è quello della sicurezza dei ponti e dei viadotti, che a Ferrara sono ben 392, di cui 70 con rilevanza strategica. Su queste infrastrutture viene assicurato un costante monitoraggio e vengono effettuati interventi di messa in sicurezza: 3,7 milioni di euro è la cifra che abbiamo destinato negli ultimi mesi per queste attività”.

Due opere hanno poi ottenuto fondi statali nell’ambito del Pnrr: si tratta del piano ‘Pinqua’ per la riqualificazione dell’area retrostante l’ex palaspecchi che ha ottenuto 15milioni di contributi statali, su un ammontare complessivamente previsto di 21,6 milioni di euro da finanziare con risorse pubblico-private, e del piano di edilizia scolastica che ha ottenuto 5,85 milioni di fondi Pnrr e che permetterà di creare un centro polifunzionale per le famiglie nell’ex scuola Pietro Lana e di realizzare un polo per l’infanzia nell’ex scuola di Coronella.  Ulteriori fondi statali saranno impiegati per “un progetto unico in Italia – come spiegato dall’assessore Maggi – di utilizzo del superbonus al 110% per la riqualificazione energetica di 490 appartamenti in sedici palazzi nella zona di viale Krasnodar, per una spesa complessiva di 18 milioni di euro”.

Per la messa in sicurezza degli edifici scolastici la spesa di questi mesi è di 6 milioni di euro, mentre per la riqualificazione degli edifici monumentali la spesa per interventi realizzati o in via di approvazione o aggiudicazione è di 57,8 milioni di euro. Altri 900mila euro sono stati utilizzati per il progetto ‘1 km di mura all’anno’ nel 2021 e già altri 800mila euro sono previsti per il 2022.

Prosegue poi l’ampio programma di ammodernamento dell’intera rete di illuminazione pubblica comunale, così come il piano di interventi di riqualificazione di una serie di impianti sportivi comunali.

“Per quanto riguarda, infine, la cura del verde pubblico – ha concluso Maggi – la qualità degli interventi è senza dubbio migliorata rispetto agli ultimi anni, anche grazie alle maggiori risorse impiegate, con 4,1 milioni di euro investiti nel 2021 al posto dei 2,8 del 2020. Continueremo su questa strada per preservare al meglio il nostro grande patrimonio verde”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *