LAZIO – SPAL: 3-0 ***VIDEO*** Intervista a mister Semplici

Buon primo tempo per la squadra di Semplici, poi con i cambi la Lazio prende il sopravvento


Marcatore: 8’s.t. Immobile, 37’st Caicedo, 45’st Rossi
LAZIO: Proto; Wallace, Acerbi, Radu; Basta, Parolo, Leiva, Murgia, Lulic; Luis Alberto, Immobile. All. Inzaghi. SPAL: Thiam(36’st Poluzzi); Vaisanen(40)st Cremonesi), Vicari(1’st Salamon), Felipe; Lazzari(21’st Dickmann), Everton(21’st Vitale), Schiattarella(1’st Viviani), Kurtic(1’st Valoti), Costa(40’st Esposito); Paloschi(21’st Moncini), Antenucci(1’st Petagna). All. Semplici
Arbitro: Zufferli di Udine
Indisponibili Floccari e Fares, mentre hanno effettuato un lavoro personalizato, a bordo campo, i reduci dai Mondiali Gomis, Cionek e Djourou, oltre a Milinkovic Savic, sempre con il mignolo della mano destra immobilizzato.
Primi 15’ che fanno registrare una sterile supremazia territoriale per la Lazio, senza emozioni. Al 27’ percussione di Lazzari che calcia rosoterra da distanza ravvicinata, ma trovo pronto alla respinte, di piede, Proto. Buon lavoro dei centrocampisti di Semplici, con Schiattarella in regia, supportato da Kurtic e da un Everton sempre nel vivo, in entrambe le fasi. Il finale di tempo è targato Spal, anche se allo scadere Luis Alberto mette in apprensione Thiam con una punizione che il portiere Semplici smanaccia sul fondo.
Dopo l’intervallo spazio a Salamon, Viviani, Valoti e Petagna.invariato l’undici di Inzaghi.
La ripresa si apre con la Lazio che spinge e passa all’8’, ma solo grazie ad un maldestro disimpegno di Felipe che libera Immobile,mobile con un felpato pallonetto ad anticipare la disperata uscita di Thiam. LacSpal prova a reagire con Viviani che, su punizione e dalla distanza, impegna Proto. Al 31’ Lazio vicina al raddoppio con fendente rasoterra dalla distanza di Patric che si stampa sul palo destro della porta ferrarese. Nella girandola di cambi ci guadagn la squadra di Inzaghi, che può contare su una panchina di spessore vistosamente superiore a quella del suo collega. L’appuntamento con il 2 a 0 laziale è comunque rimandata solo di qualche minuto. Al 37’ un rimpallo in area su cross di Durmisi, favorisce Caicedo, che infila Poluzzi, che aveva respinto il primo tentativo dell’avversario. All’ultimo secondo arriva anche il terzo gol per la squadra capitolina. E’ Rossi che appoggia in rete da due passi un pallone messo al centro rasoterra dalla sinistra da Durmisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *