Le emozioni di Eleonora Goldoni in azzurro

Con la Nazionale nella sfida di Marsiglia con la Francia

Si è disputata sabato 20 gennaio, allo stadio “Orange Vélodrome” di Marsiglia, la gara amichevole tra le Nazionali di calcio Femminile di Francia ed Italia. Un impegno prestigioso a cui ha preso parte la ferrarese Eleonora Goldoni che ci racconta, attraverso le sue emozioni e sensazioni, questo momento così importante per lei. “Anche se non sono entrata in campo, non ha importanza”, le sue parole, “solo essere stata partecipe di un contesto, in una situazione del genere, è qualcosa che mi porterò dentro per tutta la vita”. “Mi sono riscaldata per 75 minuti”, incalza Eleonora, “poi per scelte tecniche, tattiche e di risultato non sono entrata; mi sono vista la partita da dietro la porta e sembrava di essere all’interno di FIFA. È stato tutto molto emozionante: il boato della gente, tutti con le bandiere ad invocare il tuo nome.. anche solo vedere di persona le calciatrici più forti del mondo (le francesi) è stato qualcosa di unico ed incredibile. Posso affermare che è stata un’esperienza molto formativa e di insegnamento, non solo come calciatrice: ora sono consapevole su cosa lavorare ed ho tanta voglia di mettermi in gioco e di migliorarmi. Devo lavorare sodo: ciò che conta è che sono determinata e motivatissima nel farlo.. non vedo già l’ora di tornare ad allenarmi anche da sola. So su cosa lavorare, non solo in campo ma anche a livello di crescita personale”. Il pensiero conclusivo di Eleonora dimostra, ancora una volta, tutta la sua determinazione: “Sono carica di adrenalina e ho tanta voglia di rientrare in America per mettermi a lavorare sodo ed allenarmi anche da sola mattina e pomeriggio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *