Le famiglie chiedono ‘Estate Bambini’ al Comune di Ferrara: raccolte le firme – VIDEO

Delusi per la revoca di Estate Bambini: genitori e famiglie del Quartiere Giardino raccolgono firme per chiedere al Sindaco di Ferrara di organizzare il tradizionale appuntamento che si teneva ai piedi dell’acquedotto o in forma ridotto oppure organizzando almeno la notte bianca dei bambini

Quasi 140 firme per chiedere all’amministrazione comunale di Ferrara di organizzare, seppur in forma ridotta, ESTATE BAMBINI, l’appuntamento annuale che si svolgeva ai piedi dell’acquedotto ma che quest’anno non è stato realizzato

Sono quelle di genitori e di cittadini residenti nel comune di Ferrara e nei comuni limitrofi arrivate in queste ore in municipio

Dal momento che sul territorio non esiste un coordinamento delle famiglie abbiamo ritenuto indirizzare una lettera firmata per segnalare al sindaco e all’amministrazione comunale il nostro sconcerto e la nostra delusione per la revoca della manifestazione annuale” spiegano genitori e ferraresi nella lettera che accompagna la raccolta firme

In un periodo in cui, con tutte le precauzioni del caso, stanno riaprendo le scuole di ogni ordine e grado, i doposcuola, le palestre e dal momento che altri numerosi eventi ricreativi ed educativi sono stati organizzati durante l’estate dal Comune di Ferrara e da altre organizzazioni autorizzate, non si capisce – scrivono i firmatari della lettera – perché Estate Bambini non possa essere organizzata almeno in forma ridotta”

“Da sottolineare, continuano i firmatari della lettera che, sia il Quartiere Giardino che le famiglie, abituate a frequentare la zona Acquedotto, subiscono così un nuovo colpo registrando l’assenza di iniziative a loro dedicate”.

La richiesta, rivolta direttamente al sindaco Alan Fabbri e all’Amministrazione comunale è quella di organizzare almeno la Notte Bianca dei Bambini, “allestendo ovviamente – spiegano genitori e cittadini – un ‘area triage per la febbre e presidi anti covid a garanzie della sicurezza di tutti”

“Organizzare e far vivere Estate Bambini sarebbe stato un segnale forte per venire incontro ad una fascia della popolazione più debole (i più piccoli) già duramente colpita per le conseguenze della pandemia” sottolineano il gruppo di genitori e cittadini ferraresi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *