Le nuove varietà di fragole CIV in vetrina al Simposio Internazionale della fragola

A conclusione del Simposio Internazionale della fragola 2021, lo scorso Mercoledì 5 Maggio si è svolta la presentazione del Campo varietale ISS2021 a Martorano 5 di Cesena con una cospicua presenza di nuove varietà di fragole del Consorzio Italiano Vivaisti. I due breeders del CIV, Michelangelo Leis e Jacopo Diamanti, hanno illustrato le principali caratteristiche di numerose fragole unifere ad alto fabbisogno di freddo e varietà rifiorenti: Muranopbr, Clerypbr, Jolypbr, Apricapbr Sibillapbr, Vivarapbr, CIVN223*/Annely®, CIVNB557pbr/Lycia®, CIVN251pbr/Quicky®, Delypbr e Nandipbr (quest’ultima presentata dal licenziatario COVIRO di Cervia).

“Con le nostre varietà di fragole siamo presenti su tutto il panorama mondiale della fragolicoltura in oltre 60 Paesi. Abbiamo varietà leader in Francia come Clerypbr, prima anche tra le precoci in Germania, o come Muranopbr che è tra le varietà più coltivate in Inghilterra. Con la ricerca sulle nostre varietà unifere e rifiorenti abbiamo avviato collaborazioni in Usa, Messico e Sud Africa – dicono i due breeders – Grazie alla consolidata esperienza, ai continui investimenti in Ricerca & Sviluppo, alla sinergia e cooperazione con i più qualificati centri di ricerca pubblici e privati a livello internazionale, CIV è da sempre impegnato nella innovazione varietale grazie a caratteristiche sensoriali di elevata qualità, adattabilità e resistenza alle principali patologie per rispondere alle esigenze della produzione, soddisfare differenti segmenti di clientela e preservare la natura”.

“L’edizione ISS 2021 – continuano i due breeders – è stata quindi una ottima opportunità per il CIV di confrontarsi con il mondo della ricerca e sperimentazione grazie ad interessanti contributi e spunti di riflessione di relatori di alto livello e/o di partecipanti istituzionali, accademici ed operatori aziendali internazionali del settore. Abbiamo peraltro avuto l’onore di aver parzialmente contribuito ai contenuti del Simposio con la relazione scientifica “Genetic improvement on strawberry and state of the art of 40 years of CIV experience” del dott. Saverio Orsucci, la sponsorizzazione del Virtual Technical Tour Northern Area e la presenza di alcune nostre varietà nel Virtual Technical Tour Southern Area.”

Il CIV – concludono i breeders Michelangelo Leis e Jacopo Diamanti – ringrazia quindi gli organizzatori del 9° Simposio ISHS-ISS (Simposio Internazionale della Fragola) – Crea ed Università Politecnica delle Marche – per l’ottima organizzazione dell’Evento condividendo il messaggio di chiusura del Prof. Bruno Mezzetti “Tenere alta la memoria del passato, guardando al futuro” nel segno di un continuum nel campo della ricerca e sviluppo della fragolicoltura che unisce senza soluzione di continuità il prezioso lavoro scientifico già realizzato finora ed il presente e futuro lavoro di ricerca e sviluppo che stiamo oggi svolgendo e attende tutti noi nei prossimi anni. Arrivederci dunque alla prossima edizione del Simposio internazionale sulla fragola nel 2024 in Cina.”

CIV Programma breeding Fragola
Attivo dal 1984, si è sviluppato lungo quattro linee di ricerca: fragole per ambienti a clima temperato mediterraneo, per ambienti a clima continentale, rifiorenti e varietà adatte alla trasformazione industriale. Utilizzo di tecniche classiche, e sviluppo di nuove varietà che garantiscano produzioni elevate e frutti di ottima qualità, assieme ad una naturale rusticità e vigoria delle piante, costituiscono obiettivi primari del CIV per offrire al mercato nazionale e a quelli internazionali non solo qualità ma il massimo della eco-sostenibilità.

CIV – Consorzio Italiano Vivaisti
Il CIV – Consorzio Italiano Vivaisti – è leader in Italia nell’innovazione varietale e nella produzione di materiali di propagazione certificati. Attivo dal 1983, con sede a San Giuseppe di Comacchio, in provincia di Ferrara, il CIV è composto dai tre vivai italiani leader nel settore: Vivai Mazzoni, Salvi Vivai, Tagliani Vivai. Attraverso la sinergia, l’esperienza e gli investimenti importanti nella ricerca, CIV è in grado di offrire prodotti all’avanguardia e più rispondenti alle esigenze del mercato. Il CIV, con grande lungimiranza, è impegnato da anni a selezionare varietà che possono fornire produzioni di alta qualità con ridotto fabbisogno energetico e basso impatto ambientale. Nel complesso i tre vivai producono ogni anno circa 5 milioni di portinnesti, 3,5 milioni di piante di mele, pere e drupacee, 150 milioni di piante di fragola. CIV è un membro fondatore dell’International New-varieties Network (INN), un’associazione mondiale di vivai che promuove lo scambio, la valutazione e la commercializzazione di nuove varietà nelle principali aree di produzione nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *