LE PAGELLE DI BEPPE

MILINKOVIC-SAVIC 7. Meriterebbe probabilmente qualcosa in più, ma l’incomprensibile doppia ammonizione rischia di mettere seriamente nei guai la Spal. In precedenza sbarra ripetutamente la strada a Dzeko.
CIONEK 7. Non sbaglia nulla. Miracoloso il salvataggio in mischia sugli sviluppi di un corner.
VICARI 7. Prestazione maiuscola. Ottimo rientro da titolare. Guida alla perfezione un reparto difensivo, con puntualità ed efficacia.
BONIFAZI 8. Come a Cittadella l’anno della B, timbra l’esordio con un gol. Sul corner umilia nello stacco aereo uno specialista come Fazio. Partita da incorniciare.
LAZZARI 8. Inizia guadagnandosi il rigore che sblocca la partita, e nel finale si permette anche un recupero prodigioso su Dzeko lanciato a rete. In mezzo una prestazione sontuosa per quantità e qualità.
VALOTI 6,5. Si sta guadagnando i galloni da titolare inamovibile collezionando prestazioni come questa dell’Olimpico. Inesauribile nella zona mediana del campo.
VALDIFIORI 7. Pennella un traversone dalla bandierina per Bonifazi da artista. Buona prestazione con tanta presenza in mezzo al campo.
Missiroli 7. Inesauribile. Abilissimo nell’interrompere la manovra giallorossa, è altrettanto efficacie nel proporre la ripartenza.
COSTA 7. Stravince il duello con Under, concedendogli poco o nulla in fase offensiva. Anche Florenzi quando sale non gli incute nessun timore.
PALOSCHI 6,5. Utile alla causa, lottando con grande determinazione su ogni pallone. Esce sacrificato per il cambio di modulo, necessario per infoltire il centrocampo.
PETAGNA 7. Non inizia nel migliore dei modi, poi cresce dopo la trasformazione perfetta del rigore. Da applausi quando danza sul pallone nascondendolo agli avversari. Olsen gli nega con bravura almeno un altro paio di reti.
EVERTON LUIZ 6,5. Il suo ingresso coincide con il cambio di modulo. Lui fornisce il suo tangibile contributo in chiusura, con un unica nota stonata, quando vanifica un contropiede in superiorità numerica nel finale.
FARES 6,5. Un buon spezzone di gara, impreziosito dall’assist per Petagna solo davanti al portiere.
GOMIS 7. Non è semplice entrare a freddo ad un quarto d’ora dal termine. Lui non si scompone e non sbaglia nessun intervento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *