Le pagelle di Beppe

VIVIANO 6. Sorpreso dalla strana parabola del pareggio per il resto attento ogni volta che viene chiamato in causa.

BONIFAZI 6,5. Reattivo e sicuro, in ogni circostanza. Difficile da superare sia sui palloni a terra che nelle traiettorie aeree.

VICARI 7. Complessivamente ottima partita, impreziosita dal dominio assouto nei palloni aerei. Coinvolto nell’azione del pareggio, dove probabilmente poteva rinviare con maggiore decisione sventando la minaccia.

FELIPE 6,5. Ritorno da titolare bagnato dalla rete del vantaggio. Abilisimo nel inserirsi per la deviazione vincente su schema da corner. Qualche sbavatura iniziale in copertura.

LAZZARI 7. Fa a fette sulla corsia destra, prima Mazzitelli, poi l’esperto Criscito. Minaccia costante per il Genoa, che fatica enormemente a contenerlo per tutti i 90′.

MURGIA 6,5. Continuo ed efficacie a centrocampo, si rende pericoloso con gli inserimenti evidenziando un eccellente tempismo.

MISSIROLI 7. Ottimo in fase di interdizione, dove sfrutta al meglio il suo senso  della posizione, oltre ad essere anche abilissimo anche nel far ripartire l’azione. Bravo  nel dettare in tempi a centrocampo.

KURTIC 6. Pur faticando a ritrovare lo smalto dei giorni migliori, riesce sempre a rendersi utile. Sfiora la rete di testa, che gli viene negata solamente da un miracoloso salvataggio sulla linea.

FARES 6,5. La mira nelle conclusioni da fuori e da regolare. Incontenibile pero’, quando viene lanciato negli spazi. Bravo anche in fase di copertura.

FLOCCARI 5,5. Un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni. Fatica trovare spazi fra i difensori avversari, riuscendo a rendersi comunque utile nel fraseggio offensivo.

PETAGNA 5,5.  Meglio nel primo tempo che nella ripresa, dove progressivamente scompare dalla manovra biancazzura, fino alla sostituzione.

REGINI 5,5. Probabilmente gli mancano ancora minuti nelle gambe, per ritrovare il ritmo partita. Nello spezzone di gara disputato, e’ parso titubante e a volte in ritardo, pur non commettendo errori gravi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *