Le pagelle di Beppe

BERISHA 6. Sul terzo gol non riesce a fermare Immobile, che poi lo supera con un pallonetto calibratissimo. Per il resto non è colpa sua, se gli avversari davanti a lui, arrivammo costantemente indisturbati alla conclusione

TOMOVIC 4,5. Sul pallonetto non riesce a trovare il tempo per il colpo di testa sulla linea. Sempre in difficoltà ogni volta che la Lazio attacca dalla sua parte.

FELIPE 4,5. Rispolverato al centro della difesa, delude sotto ogni punto di vista. Non riesce ad organizzare una difesa che non è sembrata minimamente in grado di opporsi agli attacchi avversari.

BONIFAZI 4. Pronti via, e compie un errore inconcepibile che rende immediatamente in salita la partita. Sul terzo gol si fa superare da Immobile, con irrisoria semplicità addirittura con un tunnel. Era atteso, come colui che avrebbe sistemato la difesa, ma le prime apparizioni sono state estremamente deludenti.

STREFEZZA 5. L’ esperto Lulic e’ un pane troppo duro per i suoi denti. Mai incisivo in avanti, e spesso in ritardo in copertura.

CASTRO 5. Spaesato. Si mangia un gol dopo pochi minuti sparando alto da ottima posizione, per il resto anche lui travolto dall’ondata laziale.

MISSIROLI. 5. Segna il gol della bandiera, quando la partita è già scappata via. In balia delle ripartenze avversarie, non riesce minimamente a fare filtro davanti alla difesa.

DABO 4,5. Goffo in talune situazioni, conferma di essere è un centrocampista compassato e in difficoltà quando i ritmi si alzano.

RECA 5. La sua presenza passa totalmente inosservata a per tutta la gara. Soprattutto in copertura dove risulta sempre in difficoltà nel contrastare Lazzari.

DI FRANCESCO 4,5. Spara sul palo da ottima posizione, la migliore occaione della Spal. Leggerino è poco concreto, non riesce mai ad impensiarire la difesa avversaria.

FLOCCARI 5. Ci prova da solo sia contro la difesa della Lazio, che contro la carta di identità. A metà ripresa servirebbe il cambio, ma nella panchina biancazzurra non c’è neppure un attaccante…

ZUKANOVIC 5,5. Primo assaggio a partita già compromessa, per guadagnare minuti e cercare la forma migliore.

MURGIA 5,5. Una bella conclusione che termine di poco a lato, e poco altro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *